Perché in futuro le donne cambieranno il nostro modo di viaggiare

Dalle donne per le donne: i viaggi al femminile sono di tendenza

Sembra che le donne siano destinate a fare grandi cose nel settore turistico: cambiare prospettive, intenzioni e valori dei viaggi in un futuro neanche troppo lontano.

Dal più popolare programma televisivo italiano Donnavventura fino ai racconti social di influencer e travel blogger ecco che l’universo femminile diventa un tutt’uno con l’esplorazione del mondo. Donne che decidono di lasciare il lavoro e una casa sicura per girare il globo, altre che sperimentano il nomadismo digitale e altre incora invece che si ritagliano il tempo per vivere esperienze autentiche e vere lontane dalla mondanità.

I tour incentrati sulle donne poi sono sempre più popolari e stanno cambiano il concetto del viaggio stesso. Niente vacanza sdraiati al sole delle Maldive, gli itinerari turistici si trasformano e si allontanano da quelli più popolari e convenzionali. Il mare cristallino delle isole paradisiache quindi lascia spazio alle visite nelle scuole nei villaggi, ai mercati dell’artigianato, alle risaie e alla partecipazione attiva nella vita delle comunità locali.

Lo scopo di un viaggio del resto è quello di aprire il cuore e la mente a mondi completamente nuovi e questo le donne lo sanno. L’universo femminile si fa spazio nel settore, non solo in riferimento a chi sceglie di viaggiare ma anche a chi accoglie. Tantissime donne ogni giorno scelgono di viaggiare da sole raggiungendo anche i posti più remoti ed esplorati perché del mondo perché l‘avventura non è una cosa solo da uomini.

Le stesse agenzie di viaggio e i tour operator ora lo sanno, ecco che quindi superano i confini locali per creare degli itinerari lontani e sconosciuti che stimolino occhi e cuore. Nelle destinazioni come il Perù, i tour operator organizzano attività per le donne con le donne, tra escursioni e partecipazione attiva nella vita delle tribù locali. Da prodotto di nicchia a mainstream: nessuno si aspettava in poco tempo che il viaggio potesse diventare qualcosa che appartenesse alle donne.

Sembra poi che l’universo femminile sia in grado di valorizzare le destinazioni più di quanto sia capace a fare la controparte maschile. Socializzazione, condivisione e empatia: questo è il futuro del viaggio.

La nuova frontiera dei viaggi contiene la formula woman to woman: gli itinerari sono pensati per donne che conoscono e supportano altre donne e comprendono botteghe d’arte, gioiellerie e ristoranti a conduzione femminile. Ciò si traduce in più posti di lavoro per le donne sul campo. L’aumento dei tour incentrati sull’universo femminile ci fa comprendere quanto sia grande l’influenza nel settore, che sia davvero questo il futuro dei viaggi?

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché in futuro le donne cambieranno il nostro modo di viaggiar...