Berlino-Venezia in bici con un solo obiettivo: piantare un albero per ogni km percorso

Tre giovani ragazzi sono partiti da Berlino, in bicicletta, per salvare il pianeta. Questa è la storia di Paul, Oliver e Friedrich

1153 chilometri, una bicicletta come mezzo di trasporto e un solo grande obiettivo, quello di salvare il pianeta. Questa è la storia di tre giovani ragazzi che, in occasione delle vacanze pasquali hanno deciso di realizzare uno dei più loro grandi sogni: un viaggio in bicicletta attraversando tre Paesi per arrivare nella splendida Venezia.

Paul, Oliver e Friedrich, tre ragazzi di Berlino rispettivamente di sedici anni hanno compiuto il loro viaggio dei sogni partendo dalla capitale della Germania per arrivare nella laguna italiana. Un sogno condiviso, quello di fare un viaggio ecosostenibile, diventato ora realtà, mosso non soltanto dall’instancabile sete di avventura che accomuna i giovani ragazzi, ma anche per un causa nobilissima.

1km=1tree Tour, questo il nome del loro viaggio che racchiude anche l’essenza stessa di un’avventura che si è trasformata in un progetto virale. L’obiettivo di Paul, Oliver e Friedrich è quello di voler salvare il pianeta piantando un albero per ogni chilometro percorso.

Tutto è nato dall’idea di voler fare un viaggio, conoscere il mondo e vedere quanti più posti possibile in maniera ecologica e sostenibile. Da qui la scelta della bicicletta come unico mezzo di trasporto per giungere a Venezia partendo da Berlino. Ma questo non era abbastanza, così ecco l’idea eccezionale per salvare e proteggere il pianeta che abitiamo.

Parallelamente all’inizio del tour, è cominciata anche una raccolta fondi per piantare un albero per ogni chilometro percorso dai tre ragazzi attraverso il sito web del progetto: 1km1treetour. In pochissimi giorni, l’iniziativa è diventata virale al punto tale che i tre ragazzi sono riusciti a superare abbondantemente la cifra prevista. L’intero importo verrà consegnato a un’associazione ambientalista che pianterà gli alberi in Germania, Austria e Italia.

Intanto Paul, Oliver e Friedrich hanno percorso i lunghi chilometri che separano Berlino da Venezia non con poche difficoltà, riuscendo nell’impresa. I giovani, infatti, sono arrivati a Venezia domenica 4 aprile. Ad aiutarli nell’impresa anche alcune aziende che hanno sposato la causa e che hanno assicurato a loro non solo vitto e alloggio, ma anche la possibilità di effettuare dei tamponi in maniera rapida così da poter transitare tra i vari Paesi.

Il loro viaggio, inoltre, affrontato in un momento storico di restrizioni e impossibilità varie, si è trasformato in un messaggio positivo e di speranza per la loro generazione, per l’ambiente e per il settore dei viaggi.

Paul, Oliver, Friedrich a Venezia

Paul, Oliver, Friedrich a Venezia

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Berlino-Venezia in bici con un solo obiettivo: piantare un albero per ...