Ali e Nino, le statue in movimento che incantano

La triste storia di due innamorati ha ispirato la Statua dell’Amore di Tamara Kvesitadze sul lungomare di Batumi in Georgia.

Video tratto da: Claude Benard

Ogni giorno alle 19 sul lungomare di Batumi, in Georgia, le due figure gigantesche di Ali e Nino si incontrano, baciano e si attraversano.

È la triste storia di due innamorati raccontata attraverso l’opera dell’artista Tamara Kvesitadze.

Un’opera colossale in movimento, che ogni sera attira migliaia di curiosi e romantici provenienti da ogni dove.

L’opera, fatta di metallo, conosciuta anche come la “Statua dell’Amore”, è alta otto metri ed è fatta di due figure trasparenti in segmenti sovrapposti.

La scultura si ispira a una celebre tragedia d’amore raccontata nel romanzo austriaco del 1937 Ali e Nino.
Ali e Nino furono separati a causa dello scoppio della rivoluzione sovietica. Ali, un azero musulmano, si innamora di una principessa georgiana, Nino, ma purtroppo la loro unione viene interrotta tragicamente dallo scoppio di una bomba che colpisce la casa di Ali che muore.

L’autore del romanzo è sconosciuto, lo pseudonimo è Kurban Said. Il titolo del libro è diventato un classico della letteratura caucasica ed è considerato il romanzo nazionale dell’Azerbaigian.

Ali e Nino, le statue in movimento che incantano