A Copenhagen arrivano le isole artificiali

Copenhagen Islands è il nome del progetto ideato da un architetto australiano, che ha installato delle isole artificiali nel porto della città

Il porto di Copenhagen si apre a una fruizione più attiva da parte dei cittadini e lo fa grazie all’idea di un architetto australiano, Marshal Blecher, che ha concepito, insieme allo studio di design danese Fokstrot, un progetto denominato Copenhagen Islands.

Copenhagen Islands è un’idea davvero spettacolare, che prevede l’installazione di un’isola artificiale, costituita da una piattaforma galleggiante di legno di 20 metri quadrati, all’interno dell’area portuale.

L’isola può essere considerata come uno spazio pubblico da utilizzare come meglio si crede. Chi pratica il kayak o altri sport acquatici potrà usarla come area di riposo tra una traversata e l’altra, mentre chi desidera semplicemente rilassarsi o prendere il sole avrà modo di usufruire tranquillamente dello spazio a disposizione, così come chi vuole dedicarsi alla pesca.

La struttura è stata costruita a mano in un cantiere navale nello stesso porto di Copenhagen ed è stata concepita per essere la prima di una serie di piattaforme galleggianti utilizzate per aumentare l’interesse delle persone nei confronti dell’acqua e di tutte le attività da poter fare in acqua.

L’acqua e il porto sono sempre stati le principali attrazioni turistiche della città danese e il progetto Copenhagen Islands contribuisce a non lasciare inesplorata nessuna zona della città, attraverso una fruizione consapevole.

Le altre isole artificiali saranno realizzate successivamente e saranno caratterizzate da diverse attrazioni, per consentire l’accesso da parte del pubblico alla vita del porto. Presto ci saranno un trampolino, un bar a vela, una sauna e anche un piccolo palco dove poter organizzare manifestazioni o eventi di varia natura. L’idea è quella di riuscire a collegare le varie piattaforme tra loro con ponti e percorsi galleggianti per dare modo di spostarsi con facilità da un’isola all’altra, soprattutto in occasione di festival o altri eventi speciali.

Il progetto di Blecher e dello studio Fokstrot potrà essere adattato anche ad altre città che necessitano una valorizzazione e uno sviluppo della propria area portuale.

Copenhagen Islands punta a spostare la vita e le attività ricreative verso il porto, che in questo modo diventa il centro nevralgico dello sport, del relax e del divertimento, in un connubio perfetto tra natura e uomo.

A Copenhagen arrivano le isole artificiali