A Copenhagen, non solo per la Sirenetta

Un weekend nella capitale della Danimarca. Oltre alla celebre statua, ecco 10 luoghi da vedere in pochi giorni

Se siete tornati dalle vacanze e la scrivania vi va già stretta, ecco un’idea per trascorrere un weekend a Copenhagen, in Danimarca, una delle capitali europee più affascinanti. Prima che arrivi il freddo inverno che, da queste parti, si fa sentire particolarmente.

Se non avete fretta, il consiglio è di arrivare via mare da Malmo, in Svezia (collegata anche dal ponte sullo stretto di Oresund). Copenhagen, infatti, si trova su un’isola, l’Isola di Zelanda, e da terra si può godere di un panorama ineguagliabile, con le case basse e colorate affacciate sui canali. Il miglior biglietto da visita di Copenhagen.

Se avete poco tempo, ecco 10 luoghi da non perdere per nessuna ragione al mondo e farvi un’idea della città. Si parte dal simbolo di Copenhagen, la celebre statua della Sirenetta, secondo i danesi la donna più fotografata al mondo. Appollaiata su una roccia, è una tappa imperdibile.
Dopodiché si visita il Palazzo di Amalienborg, la residenza invernale dei reali di Danimarca proprio nel centro della città. Ogni ora è giusta per passeggiare lungo i canali verso l’antico porto cittadino di Nyhavn. Con le belle giornate, i bar e i ristoranti riempiono le strade di tavolini dove è bello sedersi per godersi un po’ di struscio e di relax. Chi lo desiderasse, può anche fare un giro in battello alla scoperta dei canali meno frequentati, degli antichi palazzi e delle case a graticcio. Se amate l’arte, a Copenhagen esistono musei per ogni gusto. Dalla National Gallery, con opere d’arte danesi ed europee a partire dal XV secolo, al Museo di Arte Moderna fino al Museo Nazionale, dove si possono osservare i resti delle civiltà vichinghe che vivevano su queste terre. Per una vista mozzafiato sulla città, vale la pena salire sulla Torre Rotonda. Oltre a essere un bell’esempio di architettura moderna, si gode di un bel panorama di Copenhagen e dintorni.

Se non avete tempo di godere delle attrazioni del Giardino di Tivoli basta anche solo farci una breve visita. Si tratta di uno dei più antichi parchi di divertimento del mondo. Infine, prima di partire, un po’ di shopping di souvenir. L’indirizzo migliore è Stroget, la strada pedonale più lunga d’Europa (1,1 km) con innumerevoli negozi per ogni tasca. Lungo la strada si incrociano però anche tanti luoghi storici, chiese, fontane, il palazzo del parlamento e il tribunale, la piazza del municipio e il teatro dell’opera.

A Copenhagen, non solo per la Sirenetta