Uganda: le Montagne della Luna che custodiscono un prezioso tesoro

Dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, il Parco Nazionale dei Monti Rwenzori conserva uno dei paesaggi montani più spettacolari dell'Africa

Sono conosciute, nel mondo, come Montagne della Luna, e quel nome evocativo altro non è che una premessa a quello che è il massiccio montuoso più alto dell’Africa, nonché un territorio magico e suggestivo tutto da scoprire. Ci troviamo in Uganda, a Rwenzori, la catena montuosa che si trova immediatamente a Nord dell’Equatore e che arriva, con la Cima Margherita del Monte Stanley, ad un’altezza di 5109 metri.

Le montagne del Ruwenzori sono contraddistinte da sei gruppi montuosi: Gessi, Emin, Speke, Stanley, Baker e Luigi di Savoia, ciascuno separati da valli scavate da torrenti. La cima più alta è, appunto, la Cima Margherita, nonché terza più alta in Africa dopo il monte Kilimanjaro e il monte Kenya.

Il nome è stato scelto per omaggiare Margherita di Savoia: la prima salita alle vette fu eseguita, nel 1906, dal Duca degli Abruzzi, Luigi Amedeo di Savoia-Aosta.

Montagne della Luna

Le Montagne della Luna che custodiscono un tesoro prezioso

La catena montuosa, in antichità, è stata identificata dal greco Tolomeo con il nome Montagne della Luna, un riferimento al fatto che considerava le alture come le sorgenti del Nilo. In realtà, il geografo, non aveva tutti i torti: il Ruwenzori è una risorsa perenne di acque che, ancora oggi, è fondamentale nel sistema idrografico del Nilo Bianco.

All’interno dell’intero gruppo, protetto dalle aeree circostanti, ecco che, come un tesoro segreto, troviamo il Parco Nazionale dei Monti Rwenzori, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco per la spettacolarità del paesaggio. Qui, si innalzano e crescono rigogliose piante gigantesche che popolano le valli segrete e ricoprono la montagna fino quasi al limite delle nevi.

Piante del Parco dei monti Rwenzori

Le piante delle valli segrete del Rwenzori

In questa vasta superficie del parco, che si estende per quasi 1000 km quadrati, si trovano numerose cascate, laghi e ghiacciai, nonché la terza vetta più alta dell’Africa configurando l’intera zona come uno dei paesaggi montani più spettacolari dell’Africa. La flora, motivo a cui il parco deve la sua fama, è stata descritta come una delle più straordinarie e ricche al mondo.

Istituito nel 1991, e dichiarato Patrimonio dell’Unesco solo tre anni dopo, il Parco Nazionale in passato ha rischiato di perdere risorse preziosissime a causa dell’occupazione da milizie ribelli dei primi anni 2000. Oggi, invece, l‘intera zona è di proprietà del governo ugandese che lo gestisce e lo protegge attraverso l’Uganda National Parks.

Panorama spettacolare in Uganda

Vista sullo spettacolare scenario delle valli del Rwenzori

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Uganda: le Montagne della Luna che custodiscono un prezioso tesoro