Esiste un’altra Mont Saint-Michel, che i turisti non conoscono

La francese Mont Saint-Michel è straordinaria ma, in Cornovaglia, c'è un'isola "gemella" altrettanto magica: è la surreale St Michael's Mount

Tutti conoscono Mont Saint-Michel, piccolissimo comune della Normandia celebre per le sue maree. E per quel suo modo unico di arrivarvi.

Sito nel golfo di Saint-Malo, Mont Saint-Michel è per davvero un luogo magico: a seconda delle maree, è capace di trasformarsi da isolotto a collina (e viceversa) dando vita ad uno tra i più spettacolari panorami francesi. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO sin dal 1979, rientra sistematicamente nella Top 3 dei luoghi più frequentati di Francia. E a vederlo non si fatica a crederlo.

mont saint michel

Mont Saint-Michel, Normandia

Ciò che non tutti sanno, è che di Mont Saint-Michel esiste una copia incredibilmente somigliante. E neppure troppo lontana. Stiamo parlando del St. Michael’s Mount, isola tidale della Cornovaglia occidentale sita dinnanzi alla cittadina di Marazion. Perché i due nomi sono simili? Perché entrambe le isole sono dedicate all’arcangelo Michele, apparso qui – secondo la leggenda – a un gruppo di Benedettini che proveniva proprio da Mont Saint-Michel.

Così, i frati decisero di costruire in quest’angolo del Regno Unito un’abbazia che rendesse omaggio all’arcangelo. Abbazia che, trasformata poi nella fortezza attuale, conserva ad oggi il refettorio e la chiesa. Pare che l’apparizione avvenne proprio in questi due luoghi in quanto simbolo straordinario del rapporto tra Dio e l’uomo: le maree separano periodicamente le isole dalla terraferma, quasi a simboleggiare il bene e il male che avvicinano e allontano l’umanità a Dio.

St Michael's Mount

St Michael’s Mount, Cornovaglia

Collegato alla città di Marazion da un traghetto, l’isolotto di St. Michael’s Mount può essere raggiunto anche a piedi durante la bassa marea. Cosa vedere una volta giunti qui? Sicuramente il suo castello, abitato dalla famiglia St. Aubyn sino al XVII secolo e ricco di stanze tutte da scoprire: la Sir John’s Room affacciata sul mare, la biblioteca, la Smoking Room e tante altre, per giocare a ricordare la storia.

E poi il magnifico giardino (che si fatica a credere sorga proprio qui!), il villaggio col suo porto, la Barge House che racconta la storia e lo spirito dell’isola. Ma semplicemente assaporarne l’atmosfera passaggiando tra i vicoli vale il viaggio, fosse solo per respirare lo spirito d’amicizia e di comunità che unisce le sue poche decine d’abitanti innamorati.

St Michael's Mount

St Michael’s Mount, Cornovaglia

Esiste un’altra Mont Saint-Michel, che i turisti non conosc...