Il lago italiano, misterioso e bellissimo, che appare e scompare al sole

Si chiama Lech de Ciampedel te Val ed è il lago della Val Gardena che è visibile solo per poche settimane all'anno

Foto di Sabina Petrazzuolo

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor

Una laurea in Storia dell’arte, un master in comunicazione e giornalismo e una vocazione per la scrittura, scova emozioni e le trasforma in storie.

Esiste un luogo, meraviglioso e unico al mondo, che in pochi conoscono. A raccontarlo, però, ci pensano tutte le persone che i segreti delle Dolomiti li conoscono bene. Alcuni di questi sono davvero incredibili, perché preziosi si rivelano alla luce del sole, e nella stagione primaverile.

Èd è proprio la primavera a rendere magico questo territorio: con il sole che splende alto nel cielo, inizia il disgelo, e nascono dei laghi di un blu brillante che nel giro di poche settimane sprofondano nella terra, lasciando dietro di loro prati verdi e lussureggianti.

Una premessa un po’ misteriosa, la nostra, ma doverosa per presentare il lago più bello ed etereo d’Italia: il Lech de Ciampedel te Val. Probabilmente, di questo bacino d’acqua, ne avete sentito parlare poco, o per niente, semplicemente perché non si tratta di un lago posto lungo i sentieri turistici più battuti.

Segnalarlo tra gli itinerari della Val Gardena sarebbe impossibile, il lago infatti è visibile solo per poche settimane all’anno. Ma non si tratta di una magia, anche se magica è sicuramente la sua apparizione.

Situato all’interno della cornice naturale di Vallunga a Selva di Val Gardena, il Lech de Ciampedel te Val è il lago nato dal disgelo dovuto alle calde temperature della primavera. Ammirarlo sotto i raggi mattutini del sole è un’esperienza unica: il lago splende come una preziosa gemma.

Attenzione però, il lago si forma e resta visibile solo per poche settimane, per poi scomparire di nuovo. Si tratta, in assoluto, di uno degli specchi d’acqua più misteriosi e spettacolari della Val Gardena, ma anche di tutta Italia.

Lech de Ciampedel te Val è avvolto da un’aura di mistero e suggestione, avallata dal fatto che non si tratta di una presenza permanente: il bacino si riempie d’acqua solo a seguito dello scioglimento dei ghiacciai e si mostra in tutta la sua bellezza durante alcune settimane di primavera.

Avvistarlo e fotografarlo è difficile, ma non impossibile. In questo periodo, infatti, alcuni tour organizzati dall’Associazione Turistica Selva Val Gardena portano i viaggiatori più curiosi alla scoperta dei segreti della Val Gardena, tra i quali anche il Lech de Ciampedel. Ma affrettatevi nel cimentarvi in questa avventura, quando il lago sparisce, occorre aspettare un altro anno per ammirarlo.

Lech de Ciampedel te Val
Fonte: Ufficio Stampa
Lech de Ciampedel te Val