Come un secolo fa, a bordo del lussuosissimo Train Bleu da Parigi a Nizza

Il 15 aprile alle ore 20.52 torna sui binari la leggenda delle ferrovie francesi

Evocativo, lussuoso, da sogno: il 16 aprile torna sulle rotaie Le Train Bleu, uno dei primi treni notte che, durante l’Ottocento, collegava il nord della Francia con la Riviera, da Calais a Mentone passando per Marsiglia, Cannes, Antibes e Montecarlo.

Dal fascino indiscusso, in blu e oro, autentico gioiello sui binari, il treno fu amato da icone del bel mondo come Marlene Dietrich e Coco Chanel, da scrittori come Jean Cocteau e Agatha Christie la quale, nel 1928, gli dedicò il romanzo “Il mistero del treno azzurro”.

Ma gli omaggi al convoglio notturno non finiscono qui: nel 1924 ecco il balletto dal titolo “Train blue” realizzato dal celebre Sergej Djagilev mentre, all’inizio del XX secolo, è proprio questo il nome del magnifico ristorante parigino Art Noveau della Gare de Lyon.

Il treno iniziò la sua storia nel 1922 come Calais-Méditerranée-Express, poi soprannominato “Train Bleu” per via del colore delle nuove carrozze letto, blu e oro, appellativo che diventerà ufficiale nel 1947.

Composto esclusivamente da carrozze letto, una carrozza bar e una carrozza ristorante davvero raffinate, era frequentato dall’alta società fino a che, l’abolizione della carrozza bar dopo il 1976, ne segnò il lento ma inesorabile declino. Il percorso era stato definitivamente cancellato nel 2007, a causa dell’alta velocità e dei voli economici.

Oggi torna invece a essere protagonista delle linee ferroviarie francesi con la tratta Parigi Nizza arrivando a destinazione ogni mattina alle 9.11. La prima nuova partenza è fissata per le 20.52 alla Gare d’Austerlitz di Parigi dopo un investimento di 40 milioni di euro per il restauro. Le cinquanta esclusive carrozze permetteranno di godere di tutti i comfort come in passato, del servizio di ristorazione e, al passo con i tempi, avranno in dotazione anche la connessione Wi-fi. I prezzi saranno piuttosto contenuti: a partire da 19 euro per la poltrona reclinabile e fino a 39 euro per un posto in una cuccetta da quattro in prima classe.

Il ripristino dei collegamenti ferroviari notturni in Francia, di cui Le Train Bleu è fiore all’occhiello, va nella direzione di una maggior tutela e attenzione nei confronti dell’ambiente con vantaggi in termini ecologici, economici e di riduzione del rumore. Il rilancio del traffico ferroviario è un tassello fondamentale verso la transizione ecologica nel Paese con una decina di linee post-serali che dovrebbero vedere la luce da qui al 2030 con il Vienna-Monaco-Parigi a dicembre 2021, il Zurigo-Roma nel 2022 e, nel 2023, la rinascita del leggendario Parigi-Berlino.

Le Train Bleu

Una foto d’epoca del famoso Train Bleu

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come un secolo fa, a bordo del lussuosissimo Train Bleu da Parigi a Ni...