Tutti i diritti che i passeggeri di un aereo hanno, ma che nessuno conosce

Ci sono molti diritti che i passeggeri di un aereo non conoscono. Scopriamo insieme quali sono e come farli valere.

Quando si viaggia in aereo, purtroppo può capitare di andare incontro ad alcuni inconvenienti che finiscono con il rovinare le vacanze o il volo stesso: i bagagli vanno persi, i voli subiscono ritardi oppure cancellazioni, i rimborsi spesso vengono contestati.

Lo sapevate, però, che i passeggeri di un aereo hanno dei diritti che nessuno conosce?

Diritti che è bene divulgare per non farsi trovare impreparati di fronte a un disguido in aeroporto e per ovviare a tutti i problemi che ne possono derivare.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

Comprendere il contratto

Sapevate che il Dipartimento dei Trasporti (DOT) richiede alle compagnie aeree di includere nel loro sito web un contratto che illustri le loro regole, i regolamenti e le responsabilità nei confronti dei passeggeri?

Poche persone ne sono a conoscenza e lo consultano. Invece, è un aspetto fondamentale che riporta tutte le condizioni delle compagnie, dai bagagli smarriti ai voli cancellati, alla modalità con cui la compagnia utilizza i dati personali dei passeggeri.

Ricordatevi allora, prima di acquistare un biglietto aereo, di leggere con attenzione le “condizioni di trasporto” o il “contratto di trasporto“.

Acquistare un biglietto

Il Dipartimento dei Trasporti impone alle compagnie di indicare chiaramente il prezzo totale del biglietto, comprensivo di tasse, commissioni e spese di trasporto.

Inoltre, all’interno di un elenco, il prezzo totale deve apparire in primo piano per evitare confusione.

Le compagnie aree non possono aumentare il costo del biglietto aggiungendo automaticamente servizi opzionali. Il passeggero ha il diritto di scegliere in totale autonomia servizi aggiuntivi come, ad esempio, l’assicurazione o il check-in prioritario.

Ancora, il DOT obbliga le compagnie a indicare sul loro sito un chiaro link che mostri le tariffe complete relative ai bagagli. In sintesi, le compagnie aeree non possono addebitare ai passeggeri servizi opzionali senza il loro consenso.

Cancellazione dei voli

In caso di volo cancellato, secondo il DOT il passeggero ha diritto al rimborso completo.

Tuttavia, le compagnie non hanno l’obbligo di trasferire la prenotazione a un’altra compagnia aerea o di pagare le spese per cibo, hotel o altri mezzi di trasporto.

Se decidete di annullare un viaggio, le compagnie non sono obbligate al rimborso. Il DOT, tuttavia, richiede alle compagnie di permettere la cancellazione di un biglietto entro 24 ore dall’acquisto e di garantire il rimborso completo o mettere in attesa un biglietto per 24 ore ma soltanto se il biglietto viene acquistato con sette giorni di anticipo.

Ritardi in pista

Il DOT vieta ai ritardi in pista di prolungarsi oltre le tre ore (quattro ore per i voli internazionali) a meno che non vi siano gravi problematiche.

Durante il ritardo, la compagnia deve garantire una temperatura confortevole in cabina, rendere i bagni accessibili, fornire assistenza medica e offrire ai passeggeri acqua e uno spuntino entro due ore.

Overbooking

Se, in caso di overbooking, accettate di rinunciare volontariamente al vostro posto, la compagnia è tenuta a riservarvi un posto sul prossimo volo disponibile e a fornirvi un risarcimento.

Se, invece, è la compagnia a “estromettervi” dal volo, avete diritto a un risarcimento in contanti o assegno. In alcuni casi, la compagnia può organizzare anche trasporti alternativi.

Bagagli persi, in ritardo o danneggiati

Se il vostro bagaglio è andato definitivamente perso, la compagnia è tenuta a rimborsarvi il contenuto e anche a risarcire eventuali spese sostenute per i bagagli al check-in.

In caso di ritardo dei bagagli, sporgete reclamo alla compagnia ed essa dovrà, oltre a localizzare il  bagaglio, risarcirvi per “spese accessorie ragionevoli, verificabili ed effettive che possono essere sostenute mentre i bagagli sono in ritardo – soggetti ai limiti massimi di responsabilità”.

In caso di danneggiamento, avete diritto al rimborso per eventuali danni al contenuto del bagaglio. Inoltre, la compagnia aerea è tenuta a riparare il bagaglio o a fornire un risarcimento se viene stabilito che il bagaglio non è riparabile.

Tutti i diritti che i passeggeri di un aereo hanno, ma che nessuno conosce

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutti i diritti che i passeggeri di un aereo hanno, ma che nessuno&nbs...