Piacenza, alla scoperta dei suoi misteri e dei luoghi infestati

Piacenza e la sua provincia sono tra le più infestate in Italia, secondo le credenze popolari: ecco i luoghi da non perdere

Tanti i luoghi da visitare a Piacenza e lungo tutta la sua provincia, alla ricerca di castelli infestati e case abbandonate dai rumori sinistri.

Sono infattiu molte le storie da brividi che ruotano intorno alla città di Piacenza e soprattutto a quella sua provincia che – secondo le credenze popolari – è tra le più infestate d’Italia. Gli amanti del brivido potranno recarsi a Bobbio e per la precisione presso l’Abbazia medievale di San Colombano. All’ingresso vi è un avvertimento, un’iscrizione che recita: “Terribilis locus iste” (Questo luogo è terribile). Si dice che nei suoi sotterranei vi siano presenze paranormali, al punto da attirare costantemente curiosi e gruppi di studio.

Piacenza

La drammatica storia del Castello Malaspina Dal Verme ha generato nei secoli numerose storie, tutte incentrate sugli spettri disperati di uomini e donne gettati nelle segreto del “Pozzo dei Coltelli”, ormai chiuso. Condannati a una morte lenta e tremenda, non sarebbero mai stati in grado di trovare pace. C’è chi sostiene invece di poter sentire i pianti dei piccoli periti sotto i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale presso Villa Carenzi.

La lista dei siti d’interesse a Piacenza prosegue, portando gli amanti del brivido a Gazzola e per la precisione presso il Castello di Rivalta. Intorno al 1300 fu la residenza dei Conti Landi, entrambi deceduti in seguito a morti violente. La storica struttura, così come i beni al suo interno, sarebbero tutti infestati e maledetti dai coniugi. Ad aumentare gli strati di questo velo oscuro poggiato sul castello è la morte di un cuoco, Giuseppe, che si dice aver subito le conseguenze per aver insidiato la moglie del maggiordomo. Come se non bastasse tutto ciò, si udirebbero anche i lamenti delle povere anime scaraventate giù dalla torre nel “pozzo del taglio”.

Castello Malaspina Dal Verme

Castello Malaspina Dal Verme – Fonte Foto: Castellidelducato.it

Restando a Gazzola, meritano una visita anche i castelli di Rezzanello e Momeliano. Il primo risale al 1001 e si dice che un vento gelido arrivi dai muri durante feste e banchetti. Il secondo è invece di particolare interesse per la chiesa di San Eustorgio Vescovo, presente lì vicino, dove si sentirebbero dei sinistri colpi, pronti a interrompersi durante la celebrazione della messa. Rumori molesti infine si sentirebbero anche in una casa abbandonata poco distante. Seppur disabitata, in molti ritengono d’aver sentito rumori indicanti qualcuno intento a lavare mestamente i piatti.

Una vera e propria terra del brivido, nel cuore dell’Italia.

Castello di Rivalta

Castello di Rivalta – Fonte Foto: Castellodirivalta.it

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piacenza, alla scoperta dei suoi misteri e dei luoghi infestati