L’origine di Halloween e perché si intagliano le zucche

Tutto ha origine da una leggenda popolare che ha come protagonista il fabbro Jack e la sua anima dannata

Nato come festival di fine estate e conosciuto anche come Capodanno Celtico, il ‘Samhain‘ (che significa ‘fine dell’estate’), segnava l’inizio delle lunghe notti invernali. I Celti usavano accendere falò per accogliere e guidare gli spiriti benigni e indossare costumi e maschere per allontanare gli spiriti del male. Durante questa spaventosa notte i Celti indossavano costumi (probabilmente teste e pelli di animali) per mascherarsi da spiriti maligni ed evitare rapimenti spettrali dei veri spiriti.

Forti di un’esperienza millenaria nelle celebrazioni di Halloween, gli irlandesi sono maestri nel miscelare mistero e allegria nel periodo più ultraterreno dell’anno e non c’è da meravigliarsi: le origini di Halloween, infatti, sono proprio in Irlanda.

Nell’antichità, la lanterna chiamate Jack-o-Lantern veniva intagliate nella rapa. Una tradizione che nasce dalla leggenda popolare del fabbro irlandese Jack, che si burla del diavolo. La leggenda narra che Jack riuscì per ben due volte a ingannare il diavolo in persona, che non riuscì così ad avere la sua anima. Con la sua astuzia il fabbro gli fece promettere che non l’avrebbe mai reclamata. Una volta morto, però, Jack non poté neppure andare in paradiso a causa della sua vita dissoluta. Così fu costretto a vagare in eterno sulla terra, illuminando il suo cammino con un tizzone ardente, tratto dai fuochi eterni dell’Inferno e posto in una rapa. La tradizione fu poi esportata da emigranti irlandesi negli Stati Uniti dove la rapa fu sostituita dalla zucca, simbolo moderno di Halloween.

Per festeggiare nel migliore dei modi la notte delle streghe, il consiglio è di andare in Irlanda. Ecco dove si svolgono le feste più belle.

A Dublino

Ogni anno a Dublino si tiene il Bram Stoker Festival (25-28 ottobre 2019) che trae ispirazione dallo scrittore dublinese Bram Stoker e dal suo celebre romanzo ‘Dracula’. La festa trasforma la città in una giocosa atmosfera gotica, attraverso un ricco programma di eventi, dedicati ai tanti amanti del brivido che vorranno celebrare il Conte Dracula e il suo creatore. Il programma include grandi spettacoli e performance allestite in spazi insoliti. Le edizioni precedenti hanno visto arrivare a Dublino oltre 40mila visitatori, provenienti da ogni dove.

Nei dintorni di Dublino

Contea di Meath – La storia di Halloween ha inizio nella Contea di Meath, avamposto storico del potere spirituale e politico. Gli Alti Re d’Irlanda dominavano dalla Hill of Tara, luogo di grande rilevanza paesaggistica della contea, ancor oggi disseminato di misteriosi menhir e rovine di epoca pre-cristiana. Newgrange, per esempio, è un monumentale sito sepolcrale che risale a 5000 anni fa. Designato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, continua a richiamare e ad affascinare circa 200.000 visitatori l’anno. Ogni anno per Halloween si svolge lo Spirits of Meath Halloween Festival che quest’anno dura dal 6 ottobre al 3 novembre 2019.

Athboy – Uno fra i principali centri spirituali della contea era la vetta di Tlachtga (Hill of Ward), vicino ad Athboy, raggiungibile da Dublino in poco più di un’ora. Ogni anno, il 31 ottobre, tutti i fuochi del vecchio anno venivano spenti e sulla collina si accendeva il falò del capodanno di Samhain. Fiaccole di questo fuoco sacro venivano poi trasportate su altre sette colline, inclusa Tara, per illuminare l’intera regione. Questo rito antico è stato recuperato e il 31 ottobre, all’imbrunire, una moderna rievocazione ha inizio con una fiaccolata che parte dall’Athboy’s Fair Green e raggiunge la vetta di Tlachtga.

Belfast

La festa più spettacolare è Monster Mash, che si tiene il 27 ottobre nei pressi del Titanic Belfast. La notte di Halloween il cielo di Belfast si illumina con spettacolari fuochi d’artificio. Il quartiere si anima di bancarelle, sfilate, concerti e artisti di strada e diventa il centro nevralgico dei festeggiamenti.

Derry Londonderry

L’appuntamento più grandioso per la festa di Halloween è a Derry Londonderry, l’antica e famosa città murata dell’Irlanda del Nord, che si trova a un’ora e mezza di auto da Belfast. Il leggendario Banks of the Foyle Carnival (26 ottobre – 1 novembre 2019) punta li riflettori sulla città. L’appuntamento più importante è il River Gods Carnival and Street Parade. Con i suoi 40mila partecipanti, è la festa di Halloween più grande d’Europa, con tanto di spettacolo pirotecnico. Incredibili attrezzature sceniche e una moltitudine di personaggi con abiti mostruosi danno il via a uno straordinario spettacolo notturno.

Durante lo spettacolo Awakening the Walls le mura della città e i dintorni si accenderanno sotto i bagliori di spettrali installazioni luminose e spettacolari performance di strada. Da non perdere i mercati notturni, la ricostruzione di un raccapricciante villaggio e le visite a bordo del Ghost Bus. L’esperienza più agghiacciante è la visita del Chateau Le Fear, una casa degli orrori allestita a Ebrington Square. Al suo interno, il percorso comprende una terrificante invasione aliena che spaventerà a morte tutti i visitatori.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’origine di Halloween e perché si intagliano le zucche