Com’è Malta a settembre, dal meteo alla vita notturna

Uno dei mesi migliori per visitare l'isola, attraverso le sue splendide spiagge, i ristoranti in riva al mare e i tanti locali dove trascorrere notti indimenticabili

Il mese di settembre a Malta è uno dei periodi migliori per visitarla. Ecco un itinerario turistico che vi farà scoprire, oltre alle bellezze naturali dell’isola, come la Grotta Azzurra, i siti archeologici e i locali dove divertirsi ballando fino all’alba. A settembre a Malta fa ancora piuttosto caldo vista la latitudine in cui si trova, le giornate sono soleggiate, quasi prive di nuvole, adatte per visitare le spiagge più belle dell’isola, mentre la sera fa leggermente fresco.

Il clima è secco, pertanto adatto a fare escursioni e tour guidati alla scoperta delle sue meraviglie nascoste. Questo è il mese ideale per organizzare la visita ai diversi siti archeologici che si trovano a Malta e sull’isola vicina, quella di Gozo, che fa sempre parte del suo arcipelago, soprattutto perché non ci sono i 40 gradi di luglio e agosto. Su queste isole sorgono dei complessi megalitici preistorici di grande interesse. I siti più famosi e visitati sono quelli di Gigantia, Scorba, Tarscen e Menaidra.

Il primo, forse il più conosciuto, si trova a Gozo e risale al 3600 a.C; il secondo è composto da due strutture enormi, risalenti al 3000 a.C., il terzo è caratterizzato dai resti di antichi templi che testimoniano l’arte preistorica e risalgono al 3600 a.C.; infine, Menaidra, che si trova sulla costa meridionale dell’isola, risale più o meno al periodo in cui sono stati eretti gli altri edifici megalitici. Il clima temperato del mese di settembre vi consentirà di girare a piedi per l’isola, senza soffrire l’afa e il caldo eccessivo dei mesi estivi, dove anche l’afflusso di turisti è enorme.

A settembre invece la calca diminuisce e si può assaporare Malta sotto tutti i punti di vista. E’ possibile visitare con tutta calma il National War Museum, situato nella capitale di La Valletta, dove si possono vedere collezioni di mezzi militari e reperti dell’Età del Bronzo. Adatto a chi ama la storia e l’archeologia. Stesso discorso vale per il Museo Archeologico Nazionale, dove sono in mostra i reperti ritrovati nei siti archeologi sopra descritti e tantissimi altri pezzi preistorici di grande fascino. Questi resti testimoniano la grande importanza che ha avuto l’isola di Malta nel periodo della preistoria. Sull’isola ci sono anche palazzi storici da visitare, come Casa Rocca Piccola, una costruzione risalente al XVI secolo, appartenuta alla nobile famiglia dei De Piro, o edifici militari come il Forte S. Angelo e Fort Rinella, nei pressi della spiaggia.

Nelle ore più fresche delle mattine di settembre è consigliabile effettuare le escursioni naturalistiche alle spiagge o alla Grotta Azzurra, una delle attrattive turistiche maggiormente visitate da chi si reca a Malta per trascorrere le vacanze. La grotta è bellissima e particolarmente adatta agli appassionati di immersioni subacquee e per praticare lo snorkeling. A poca distanza, per rilassarsi dopo le escursioni, è possibile visitare il pittoresco mercato di Marsaxlokk, che si snoda tra le vie dell’omonimo villaggio di pescatori.

Settembre è il mese ideale per rilassarsi e abbronzarsi su una delle tante e magnifiche spiagge dell’isola. In questo periodo le spiagge non sono troppo affollate. Tra quelle più belle e selvagge che consigliamo di visitare in questo periodo dell’anno ricordiamo quelle di Comino, la piccola isola situata tra Malta e Gozo, dove si trovano alcune delle spiagge più belle e dove la natura regna incontrastata.

Nella parte settentrionale dell’isola si trovano le spiagge di sabbia più belle di tutto l’arcipelago. Tra queste ricordiamo la spiaggia di Ghadira Bay, Golden bay e Ghajn Tuffieha, molto ampie a caratterizzate da arenili sabbiosi morbidi e fondali bassi, che scendono molto gradualmente, adatte soprattutto a chi viaggia in famiglia con bambini. La sabbia dorata e il mare azzurro turchese faranno da sfondo alle vostre fantastiche vacanze a Malta.

Settembre è anche il periodo migliore per restare a guardare il tramonto ascoltando musica e sorseggiando un cocktail alla frutta. Sono molto infatti i locali sulla spiaggia dove vengono organizzati aperitivi musicali e intrattenimenti per i più giovani. Nella capitale, La Valletta sono presenti anche locali notturni dove ballare fino alle prime luci del mattino. Tra questi segnaliamo il Q-bar, considerato il miglior after hour dell’isola. La maggior parte della vita notturna dei maltesi è concentrata nella zona di Saint Julian e Sliema, a pochissimi chilometri dalla capitale. Discoteche, bar, club e pub di ogni genere per soddisfare le esigenze di tutti i visitatori.

Com’è Malta a settembre, dal meteo alla vita notturna