In Europa, alla scoperta di tre scogliere mozzafiato

Sono in grado di regalare incredibili emozioni, le scogliere. E, per ammirarne di bellissime, basta allontanarsi poco dall'Italia

Ci sono luoghi al mondo capaci di toglierti il fiato, letteralmente. E, spesso, sono meraviglie naturali chiamate a disegnare paesaggi da favola. Sono laghi oppure monti, sono foreste o colline. Oppure, sono scogliere.

Vi siete mai chiesti quali siano le più spettacolari in assoluto? Noi ne abbiamo scovate tre per voi.

Acantilados de los Gigantes, Tenerife – Spagna

A Tenerife, la più visitata tra le isole Canarie, non ci sono solamente le ampie spiagge e una vivace vita notturna. A trenta chilometri dalla zona della movida, una strada agevole che attraversa piantagioni di banane e regala scorci mozzafiato, conduce sino alla zona dell’Acantilado de los Gigantes.

Le “scogliere dei giganti”, alte 600 metri e con poche insenature, ai tempi dei Guanches venivano chiamate “muraglie del diavolo” o “muraglie dell’inferno”, per via di quel loro colore scuro di provenienza vulcanica. E si può persino scegliere di soggiornare in quest’area, scegliendo come base Playa Las Arenas o Puerto Santiago. Per godersi poi albe e tramonti straordinari.

Falesie di Etretat – Francia

Nella regione francese della Normandia esistono bianche scogliere dalle forme originali: sono le falesie di Etretat, lungo la Costa dell’Alabastro, e sono fatte di gesso Turoniano (chiamato “il tiglio”) alla base e di gesso Senoniano nella parte superiore.

A picco sul mare, la loro è una bellezza selvaggia di cui tutti possono godere gratuitamente. E, sebbene impressionino dal basso, è la vista dall’alto a togliere il fiato. Come arrivare ai punti panoramici? Dalla spiaggia partono due sentieri: uno conduce alla falesia d’Aval, l’altro alla falesia d’Amont. Una volta giunti in cima, è possibile godersi il panorama sull’oceano, sullo scoglio dell’Aiguille e sulla celebre falesia di Manneporte, caratterizzata dal suo arco.

Scogliere di Dover – Inghilterra

Hanno ispirato poeti e cantanti, le scogliere di Dover. E a vederle non si fatica a crederlo. Affacciate sul Canale della Manica, le si può raggiungere facilmente da Londra (in treno, dalla stazione di St. Pancras ci si mette un’oretta).

Dopo aver visitato la cittadina di Dover – cominciando dalla The Grand Shaft, una scala a chiocciola profonda 42 metri che portava alla sala della guardia e da lì alla città – ci si può dedicare all’esplorazione delle White Cliffs of Dover, alte più di 120 metri per 12 chilometri d’estensione verso Kingsdown e altri 12 verso Folkestone. Un panorama d’una grandezza immensa, che dimenticare sarà difficile.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In Europa, alla scoperta di tre scogliere mozzafiato