A Dubai nasce The World, un arcipelago artificiale con 300 isole

A Dubai l’ultimo mega progetto è un arcipelago in mezzo al mare fatto di 300 isole artificiali.

A Dubai l’ultimo mega progetto è un arcipelago in mezzo al mare fatto di 300 isole artificiali. Iniziato dieci anni fa è solo a distanza di anni che l’opera prende finalmente il via. Per una città come Dubai, dove in poche settimane spuntano grattacieli dal nulla, dieci anni sono un’infinità.

The World, questo il nome dell’arcipelago così chiamato perché, visto dall’alto, avrà la forma di un mondo con tutti e cinque i continenti, era stato solo in parte realizzato. Solo per trasportare e posizionare la sabbia che dovrà formare le 300 isole ci sono voluti 5 anni. Ben 320 milioni di metri cubi di sabbia sono stati dragati dal mare.
Molte delle isole sono già state vendute: la cifra per aggiudicarsi un isolotto varia, a seconda della dimensione, tra i 6,2 e i 36,7 milioni di dollari.

All’interno di The World sarà costruita anche una replica di Venezia, con tanto di canali navigabili da gondole importate direttamente dall’Italia, calli, ponti e una piazza San Marco. La Venezia galleggiante ospiterà un hotel a sette stelle con negozi, spa e ristoranti tre dei quali sott’acqua. Non mancheranno spiagge e piscine con il fondo trasparente.

L’idea è quella di riuscire a terminare tutto entro il 2020, anno in cui Dubai ospiterà l’Expo. Alcune isole sono già a buon punto, come quella che ha la forma della Svezia e quella, a forma di cuore, dedicata a San Pietroburgo, che sarà destinata a ospitare le coppie in luna di miele.

I super ricchi – tra cui numerose star di Hollywood – potranno scegliere la forma della loro isola che raggiungeranno solo ed esclusivamente via mare o via aerea, per non inquinare. Il dictat dell’emiro Mohammed bin Rashid Al Maktum è che Dubai diventi sempre più un emirato eco-sostenibile. Ecco perché ogni isola avrà anche una piccola barriera corallina privata con un giardino subacqueo che, negli anni, servirà a ripopolare i fondali di vita marina.

The World non è il primo progetto di isole artificiali dell’emirato. A largo delle coste ci sono già le Palm Islands, tre isole artificiali a forma di palme, Palm Jumeirah, Palm Jebel Ali e Palm Deira, quest’ultima ancora in fase embrionale.

Un terzo e ancora più grandioso arcipelago è allo studio: The Universe. Tremila ettari di terra a forma di sistema solare e di Via lattea. Il progetto non è ancora partito, ma quando fu annunciato nel 2008 i costruttori – gli stessi di Palm Islands e di The World – si erano dati dei tempi e avevano previsto di terminarlo tra il 2023 e il 2028. Oggi sembra un’idea rivoluzionaria, ma ora del 2028 chissà cos’avranno inventato di strabiliante a Dubai.

A Dubai nasce The World, un arcipelago artificiale con 300 isole