Cala di Forno, la spiaggia della Maremma che sta per essere acquistata

Una delle baie più belle d'Italia ha infine trovato un acquirente: la trattativa con Mister Prada alla conclusione

Una delle baie più belle d’Italia, nel cuore del Parco Naturale della Maremma, il paradiso turistico di Cala di Forno, in vendita da tre anni, ha finalmente trovato un acquirente: sembra infatti che sia ormai in fase di conclusione l’affare tra Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada e marito della stilista Miuccia Prada, e l’attuale proprietà.

Le proprietarie, cugine del sindaco di Grosseto, hanno trasformato questo magnifica zona del Parco dell’Uccellina in un luogo vocato al turismo sostenibile con l’antico edificio della Vecchia Dogana suddiviso in cinque appartamenti che possono ospitare fino a quindici persone e la “casetta dei pescatori” con ulteriori otto posti letto.

Le trattative tra Mister Prada e le tre sorelle ora proprietarie sarebbero agli ultimi dettagli anche se, come previsto dalla legge, il Parco è tenuto a esprimere un eventuale diritto di prelazione su alcune aree.

Il prezzo dell’operazione è segreto ma qualcuno ipotizza che si possa aggirare intorno ai 20 milioni di euro.

Bertelli sarebbe rimasto incantato da Cala di Forno, località che già conosce molto bene in quanto, come patron di Luna Rossa, aveva scelto proprio la vicina Punta Ala come quartier generale dell’imbarcazione di America’s Cup.

In effetti, stiamo parlando di un territorio davvero emozionante, a Magliano in Toscana, una gemma di sabbia fine riparata dai venti e tutelata dal punto di vista ambientale tanto che, fino al 2012, il Parco non ne consentiva l’accesso al pubblico.

Ora, Cala di Forno è raggiungibile in bus fino alla località Pinottolai e poi con una camminata di circa tre ore e mezza immersi nei profumi della macchia mediterranea oppure via mare.
Una spiaggia per veri amanti della natura e differente dalla maggior parte delle altre spiagge cui siamo abituati: non è raro, infatti, che sulla sabbia passeggino volpi, daini e cinghiali e che nel cielo voli il maestoso falco pellegrino.

Un eden incontaminato, selvaggio, che permette di riscoprire un autentico contatto con la natura, dove andare attrezzati poiché non sono presenti punti di ristoro né ombrelloni o lettini. Il mare è limpido e cristallino, quasi sempre calmo e al riparo dalle correnti.

Qui il silenzio e il suono delle onde sono protagonisti e la giornata trascorre all’insegna dell’avventura e del relax.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cala di Forno, la spiaggia della Maremma che sta per essere acquistata