Le location italiane della fiction “Gli orologi del diavolo”

La serie Tv con Beppe Fiorello ci fa scoprire alcuni luoghi unici dell'Italia

La fiction Rai “Gli orologi del diavolo”, tratta dall’omonimo libro di Gianfranco Franciosi, vede protagonista Marco Merani, interpretato da Beppe Fiorello, un motorista nautico che si ritrova, suo malgrado, invischiato in un traffico di droga internazionale e dovrà fare da talpa, collaborando con la Polizia, per la cattura dei narcotrafficanti.

Marco ha un passato di gare off-shore, ma ora fa il costruttore di barche alla foce del fiume Magra, in un territorio a cavallo tra la Liguria e la Toscana. Qui ci si trova immersi nel Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra-Vara, un’area protetta molto nota tra gli escursionisti. Il parco, infatti, è attraversato da molti sentieri dell’Alta Via dei Monti Liguri, dal Sentiero Liguria e dall’Alta Via del Golfo. È una zona bellissima, con zone umide ricche di biodiversità e un entroterra che comprende le verdi colline della Val di Vara. Oltre all’area fluviale, di grande pregio naturalistico e storico-culturale, è il promontorio del Caprione il punto ideale di partenza per molte escursioni che vengono fatte da queste parti.

Ma la fiction è ambientata anche nelle zone più belle della Puglia, in particolare nel tacco dello Stivale: il Salento. Tra i luoghi interessati nelle riprese troviamo, infatti, zone come Santa Maria al Bagno, una cittadina che conta meno di mille abitanti ma che d’estate è meta di turismo principalmente locale; Santa Caterina, che è un meraviglioso angolo salentino affacciato su un mare cristallino.

porto-selvaggio-salento

Il Parco naturale di Porto Selvaggio @123rf

Tra le location di “Gli orologi del diavolo” c’è l’inconfondibile Parco naturale di Porto Selvaggio, uno dei luoghi più belli e incontaminati del Salento. La pineta che circonda la spiaggia è ciò che rende la riserva di Porto Selvaggio un luogo unico in Italia. Nelle quattro puntate della fiction si riconoscono anche Montesano Salentino che è stato inserito nella lista dei Borghi autentici d’Italia e che si trova nella parte centrale del Capo di Leuca.

Nel corso delle riprese la produzione si è spinta fino a Nardò, un piccolo Comune della provincia di Lecce che già in passato aveva fatto da cornice ad altre importanti produzioni televisive, come “La vita promessa”, diretta da Ricky Tognazzi, il musical inglese “Walking on Sunshine” e molte altre.

E infine c’è la splendida Lecce, una delle città più belle nel nostro meridione e che non ha bisogno neppure di una descrizione. Dopo aver visto la fiction vi verrò voglia di andare a scoprire questi luoghi meravigliosi che il nostro Paese ci regala,

beppe-fiorello-fiction-orologi-diavolo

Una scena della fiction @Ansa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le location italiane della fiction “Gli orologi del diavolo”