Cosa fare se hanno cancellato un volo Ryanair

Come sapere se il proprio volo è stato cancellato e quali sono i diritti del passeggero.

A fine 2017 Ryanair aveva creato il caos per avere annunciato che sarebbero stati cancellati 2000 voli entro la fine dell’anno. Si trattava di circa 50 voli giornalieri che avevano interessato ben 400.000 passeggeri. Poiché la riduzione dei voli Ryanair è valida fino al 24 marzo 2018, ecco cosa dovete sapere.

Come fare a sapere se il vostro volo è stato cancellato?
Ryanair avvisa direttamente i passeggeri il cui volo è stato annullato con una e-mail inviata all’indirizzo utilizzato per prenotare il volo. Quindi bisogna controllare la posta elettronica, anche la casella di spam. Entro la data di partenza vengono pubblicati tutti i voli cancellati. In ogni caso per sicurezza è stata creata una pagina web appositamente per i voli cancellati. Alcuni voli potrebbero aver subito semplicemente delle modifiche, quindi è bene controllare comunque qui.

Cosa fare se il vostro volo è stato cancellato?
Ryanair ha fatto sapere che ci sono due opzioni: 1. richiesta di rimborso o 2. modifica del volo cancellato. Chi sceglie la richiesta di rimborso può fare richiesta di rimborso completo sul sito di Ryanair, inserendo i dettagli della propria prenotazione. I rimborsi saranno accreditati entro 7 giorni lavorativi sulla carta di credito utilizzata per la prenotazione.

Chi sceglie la modifica del volo cancellato (che è gratis) deve recuperare la prenotazione online originaria e inserirla sul sito. Dipenderà naturalmente dalla disponibilità del nuovo volo.

In caso di necessità di modifica della tratta da/per un altro aeroporto servito da Ryanair, è necessario contattare i consulenti della compagnia attraverso la chat gratuita.

Cosa fare se si è già in viaggio e si deve prendere un volo Ryanair?
Se siete già partiti ed è stato cancellato il volo di ritorno si può controllare la disponibilità del volo successivo e sperare che non venga cancellato anche quello. Andranno comunque conservate tutte le ricevute delle spese effettuate a causa della cancellazione del volo: potranno essere rimborsati pasti e bevande consumate in proporzione alla durata dell’attesa, la sistemazione in albergo se fossero necessari uno o più pernottamenti o un soggiorno più lungo di quello originariamente previsto dal passeggero, il trasporto dall’aeroporto all’albergo e viceversa.

Cosa fare se non siete soddisfatti del servizio?
Per qualsiasi altro reclamo, dal bagaglio smarrito al ritardo del volo, è a disposizione dei passeggeri una pagina web che raccoglie le domande e le risposte più frequenti.

Cosa fare se hanno cancellato un volo Ryanair