Una settimana a Orbetello: spiagge e attrazioni della laguna

Vacanze a Orbetello: spiagge, pinete, mare cristallino e sentieri che costeggiano il nord dell’Argentario fino a Porto Santo Stefano e oltre.

La laguna di Orbetello è una fra le zone più “in” nonché meta privilegiata di vacanze balneari grazie alla bellezza delle spiagge dorate e alla trasparenza del mare. Occorre dire che in origine l’Argentario era completamente distaccata dalla terra ferma, ma l’azione delle correnti marine e dei depositi fluviali del fiume Albegna, con il passare dei millenni, hanno contribuito a far sì che si unisse alla penisola italiana attraverso due lembi di terra che rispondono al nome di Tombolo della Feniglia e Tombolo della Giannella.

Due istmi che sono fra i lidi più belli della laguna di Orbetello, la quale si è formata contemporaneamente a quest’unione formando una delle aree umide italiane principali e rinomate grazie alla notevole particolarità naturalistica. In questa guida scopriremo cosa vedere e cosa fare a Orbetello e nei dintorni della laguna, verso le spiagge e le calette della costa settentrionale dell’Argentario.

Dalla città di Orbetello se siete amanti della bicicletta, potrete percorrere la pista ciclabile che vi consentirà di arrivare fino al mare per raggiungere la spiaggia della Feniglia. Lunga ben 7 chilometri, è una delle due strisce di sabbia che collegano l’Argentario alla terra ferma. L’arenile di Orbetello è fine e candido e sono presenti stabilimenti balneari con ristoranti e bar, ma una buona parte della spiaggia è a libero accesso; ci sono zone dog friendly; e in alcuni tratti è decisamente più selvaggia, ideale per chi cerca la solitudine.

La spiaggia di Orbetello si adatta bene alle esigenze delle famiglie con bambini poiché il fondale è basso. Questo luogo paradisiaco è circondato da paesaggi e ambienti marini e terrestri altrettanto incantevoli. Se siete in vacanza ad Orbetello, vi suggeriamo di esplorare i dintorni per godere delle meraviglie di questo angolo di Toscana. Alle spalle della spiaggia troverete ad esempio la meravigliosa pineta della Riserva naturale Duna Feniglia istituita nel 1971: è un’area ideale per passeggiare sia a piedi che in bicicletta.

I più dinamici potranno approfittare di un percorso con attrezzi ginnici in legno; inoltre, la parte che si affaccia sulla laguna permette di usufruire di capanni dove è possibile osservare numerosi uccelli che nella laguna di Orbetello e sulle spiagge si radunano nei periodi della migrazione. La vegetazione qui è composta da pini marittimi, sugheri, lecci, ginepri ed altri arbusti e regala profumi che appagheranno anche l’olfatto; inoltre potrebbe capitarvi di vedere qualche daino e altri bellissimi animali che popolano la riserva.

L’altra striscia di sabbia che collega l’Argentario alla costa, a nord di Orbetello, è la spiaggia della Giannella, composta da sabbia e con il fondale marino che digrada dolcemente verso l’orizzonte. Come la spiaggia della Feniglia, anche quella della Giannella è alla balneazione dei bambini; inoltre questa spiaggia oltre ad essere fornita di stabilimenti e ristoranti regala momenti di divertimento agli appassionati di sport velici.

Gli amanti delle immersioni in vacanza a Orbetello dovranno spostarsi verso le spiagge del Monte Argentario, verso la località di Porto Santo Stefano. C’è ad esempio La Soda, formata da ciottoli e attrezzata con bar e ristorante proprio di fronte al mare. I sub amano molto questa spiaggia poiché è facilmente accessibile al mare senza l’utilizzo di barche.

Più suggestiva e adatta a chi è alla ricerca di un po’ di tranquillità, la caletta La Bionda è raggiungibile a piedi da Porto Santo Stefano, oppure in auto da Orbetello (10 km circa). Occorre organizzarsi con il necessario per una giornata al mare, non dimenticandosi qualche bibita per dissetarsi in quanto in questo luogo non è presente alcun stabilimento né chiosco. Se opterete per La Cantoniera troverete una spiaggia mista a ciottoli e sabbia dove potrete usufruire del comfort di uno stabilimento con bar e ristorante; in questa bella spiaggia il mare è cristallino.

Sempre a breve distanza da Orbetello, nei pressi di Porto Santo Stefano, se supererete la titubanza di scendere un ripido sentiero di 500 metri, potrete scoprire la Cacciarella, meravigliosa spiaggia formata da sabbia con un mare dai fondali incredibilmente belli. Inoltre sul lato est si trova la Grotta del Turco; forse non troverete immediatamente l’accesso poiché seminascosto, ma l’interno è molto ampio.

L’itinerario che da Orbetello attraversa le spiagge dell’Argentario prosegue verso Cala Grande, oltre Porto Santo Stefano, sulla costa nordoccidentale del Monte. Per arrivarci dovrete percorrere un tragitto a piedi che però non è adatto a persone anziane e bambini; la spiaggia è composta da ciottoli e i fondali sono splendidi. Questa cala si addice agli appassionati di snorkeling e ai bravi nuotatori. Poco oltre, tra Cala Grande e Cala Piccola un sentiero conduce a Cala del Gesso dove ad accogliervi troverete oltre ad un arenile di ciottoli anche i resti di un’antica torre di avvistamento risalente dal dominio spagnolo del XVI.

Una settimana a Orbetello: spiagge e attrazioni della laguna