Cose da fare ad Amman, la capitale della Giordania

Lo shopping nei suq della capitale della Giordania e le tante escursioni nei siti archeologici più belli del mondo. Solo alcune delle opportunità da Amman

Lo shopping nei suq e le tante escursioni nei siti archeologici più belli del mondo. Sono solo alcune delle opportunità offerte da Amman, capitale della Giordania, accattivante e vivace metropoli mediorientale.

A causa della crescita accelerata degli ultimi anni, gli stili di vita della capitale della Giordania sono notevolmente mutati. Chi ama l’esperienza della città più autentica ed esotica allora dovrebbe immergersi nella Vecchia Amman, il centro o Balad, che presenta numerosi suq, negozi e venditori ambulanti. È il suq degli oggetti autentici e delle spezie, dove potrete passeggiare nei vicoli stretti e contrattare i prezzi.

Un labirinto di strade con un mercato di spezie, souvenir e abiti. Dove potrete gustare i deliziosi succhi di canna da zucchero, ammirare i giovani artisti che fanno disegni di sabbia nelle bottiglie di vetro o fumare lo shisha in uno dei tanti caffè di strada. Oppure potrete godervi i gustosi falafel nel famoso caffè di Hashem, o godervi un piato di manasf al ristorante “di Gerusalemme”.

Dalla capitale della Giordania, partono le escursioni per le località turistiche più importanti del paese. Per raggiungerle è necessario recarsi alla stazione degli autobus di Trababour, magari tramite un delle berline che si potete trovare accanto al teatro romano.

Una delle mete di escursione presso la capitale della Giordania è Madaba, a 45 minuti di distanza da Amman, detta la “città dei mosaici” per i suoi capolavori bizantini e omayyadi. Uno dei luoghi da visitare è la Chiesa di san Giorgio, dove si trova una mappa in mosaico dell’epoca bizantina della Palestina e del delta del Nilo. Sempre a Madaba si trova il parco archeologico dove si possono vedere tantissimi mosaici. C’è il Museo archeologico che include un’area esterna con statue antiche. C’è il santuario con la testa di San Giovanni Battista, dove si trovano le sale sotterranee e un campanile dal quale si gode di una bellissima vista della città. E infine la bellissima Chiesa degli Apostoli dove si possono ammirare meravigliosi pavimenti mosaico.

Poi Jerash. È un antico borgo romano, il sito più famoso della Giordania dopo Petra. Qui potrete ammirare le bellissime rovine della capitale come l’arco di Adriano del 129 costruito per celebrare la visita dell’imperatore. L’ippodromo, un antico stadio del periodo romano. La Piazza Ovale del I secolo d.C, chiusa da 160 colonne ioniche. C’è anche il tempio di Zeus da dove potrete ammirare la piazza ovale dall’alto. Bellissimo anche il Teatro Sud che può ospitare fino a 3.000 persone, occasionalmente utilizzato anche per concerti. E poi la strada, l’agorà, il ninfeo e il tempio di Artemide. Qui potrete ammirare il bellissimo teatro in basalto nero la strada principale dell’epoca romana e la basilica.

Inoltre, visitare Umm Qais, una città a nord accanto alle rovine dell’antica Gadara. Ancora, raggiungete il Mar Morto dove si trovano il Monte Nebo e il sito del battesimo di Gesù sul Giordano. C’è poi Petra che è anche il sito più famoso di tutta la Giordania l‘antica capitale dei Nabatei coi monasteri, le facciate e il Tesoro, considerata una delle nuove sette meraviglie del mondo.

Cultura e svago. La capitale della Giordania offre anche un vasto panorama culturale circoli come Makan House, Teatro Al Balad, Amman Filmakers Cooperative, Remall e Zara Gallery. Il primo giorno di settembre si svolge il Jordan Short Film Festival. C’è il grande parco acquatico all’Amman Waves Aqua Park and Resort, il più grande parco acquatico di tutto il paese.

Acquisti. Tante le opportunità per lo shopping in Giordania. Il Sharia’a Al Walakat (Brands street) che offre un‘ampia selezione di marche internazionali di abbigliamento. Il Mall City è il centro commerciale più grande della capitale. Poi c’è il Mecca Mall, destinato alle donne. Prezzi più bassi all’Abdoun Mall al Park Plaza e Baraka Mall.

Tanti anche gli antiquari sparsi per tutta la città. E tanti i souvenir che potrete portarvi a casa dalla capitale della Giordania. C’è il keffieh, la tradizionale copertina a scacchi degli uomini giordani, oppure l’antico vaso da tè in ottone, distintamente mediorientale con la sua incisione artistica e la bocca curva. Le sculture in legno di vari oggetti, pugnali artigianali, abbigliamento ricamato in stile beduino e spezie.

Anche Rainbow Street è popolata di piccoli negozi di antiquariato, abbigliamento, ristoranti e negozi da tè e del famoso Falafel al Quds, i migliori falafel di tutto il Medio Oriente. In fondo alla strada c’è un parco che si affaccia sulla capitale.

Tanti i ristoranti di Amman che variano a seconda dei gusti e dei prezzi che si è disposti a spendere. I piatti sono in generale a base di pollo o agnello. La shwarma è carne di agnello cotta con salsa speciale rotolata nel pane ed è il piatto preferito locale. Il mansaf è un piatto delizioso di riso e agnello. Gli arabi servono cetrioli e pomodori con yogurt bianco. Un altro piatto comune è a base di piselli, con falafel e fuul.

Per salutare alla capitale della Giordania tornate ai piedi della cittadella intorno alle ore del tramonto. Ma merita anche l’ascolto dell’invito alla preghiera da parte del muezzin. L’acustica è davvero impressionante.

Cose da fare ad Amman, la capitale della Giordania