Guida di Reykjavik, viaggio alla scoperta della capitale dell’Islanda

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Reykjavik

Capitale dell’Islanda, uno degli stati più a nord dell’Europa. Un paese davvero particolare il cui territorio si estende tra vulcani geyser e piscine naturali. Un luogo unico che la sua capitale ha abbracciato nel tempo valorizzandone le qualità e lavorando per la qualità della vita dei propri abitanti.

Reykjavik si affaccia sulla costa sud-est dell’isola ed è la città più grande ed importante. Ospita musei storici, luoghi di interesse e attrazioni. È una città vivace e attenta nei confronti dei visitatori, vicina allo stesso tempo ad aree naturali di grande fascino.

Qui è possibile dedicarsi alle visite d’arte, non solo nei musei, ma anche alle numerose iniziative ed esposizioni temporanee ed alle realizzazioni di street art molto diffuse e valorizzate. In alternativa è possibile godere dei benefici delle acque termali, vivere in contatto con la natura o trascorrere serate ad ascoltare musica live o a teatro. A Reykjavik si può davvero scegliere.

Quando andare a Reykjavik: clima

Il clima è artico con inverni molto freddi ed estati miti. Il periodo meno freddo va da maggio a settembre con temperature intorno ai 10/15 gradi di giorno.

Cosa vedere a Reykjavik

La città offre molto per gli amanti dell’arte e della cultura. I due luoghi più visitati sono certamente:

Terme Laguna Blu: situato a circa mezzora dalla città, è un centro termale e Spa con piscine naturali di acqua marina, costantemente a 39°, circondate da un territorio davvero particolare. Terreni neri formatisi con la lava rendono ancora più spettacolare il colore blu delle piscine. Utilizzate per il benessere ed il relax, queste acque sono anche curative per diverse patologie della pelle. Bellissime di sera in estate, con il sole a mezzanotte, sono molto utilizzate anche in inverno per la calda temperatura dell’acqua e lo spettacolare scenario dell’aurora boreale. È necessario prenotare con largo anticipo il proprio ingresso.

Cattedrale Hallgrímskirkja: imponente chiesa luterana alta circa 75 metri, situata alla fine della via principale della città. Particolare per le sue numerose colonne in facciata che svettano fino alla cima dove si trova il campanile. Di recente realizzazione, la costruzione iniziò negli anni 70 per finire più di 10 anni dopo.

Come arrivare a Reykjavik

Dall’Italia è possibile arrivare a Reykjavik con voli diretti o con scalo, sia con le compagnie di linea che low cost. Gli aeroporti con più opportunità di voli sono Roma e Milano. Il volo dura circa 4 ore e mezzo / 5 secondo la città di partenza.

Come spostarsi a Reykjavik

In città sono presenti 6 linee di bus, alcune con direzione verso la periferia. L’ultima corsa prevista è alle 23 e non ci sono linee notturne. All’aeroporto Keflavik sono presenti 2 linee di bus che arrivano in centro città.

Dove dormire a Reykjavik

In città sono presenti hotel di brand internazionali che offrono ogni genere di comfort ma sono molto diffusi i B&B e affittacamere in case di privati.

Cosa mangiare a Reykjavik

  • Þorramatur: molto particolare, piatto con frattaglie di pecora bollite e aromatizzate
  • Skyr: formaggio di latte fermentato usato spesso anche nei dolci
  • Rúgbrauð: pane scuro con farina di segale
  • Brauðterta: tramezzino con frutti di mare
  • Carne di squalo e carne di Balena (gusto molto particolare)

Documenti per viaggiare a Reykjavik

L’Islanda è stato-membro dell’Unione Europea ed è inclusa nell’aera della norma Schengen per il traffico aereo. Pertanto, per i cittadini italiani provenienti dall’Italia, è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio e non viene effettuato il controllo dei documenti all’arrivo in aeroporto.

Reykjavik informazioni turistiche

  • Valuta: ISK – Corona islandese
  • Lingua: islandese, inglese
  • Fuso orario: – 2h rispetto all’Italia
  • Corrente elettrica: 220V/50Hz
  • Numeri utili: Consolato d’Italia a Reykjaivk – Tel: (00354) 70 11 85 50 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel: 112

 

Cosa vedere nei dintorni di Reykjavik

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Reykjavik

 

 

Scarica il taccuino di Reykjavik

Porta sempre con te il taccuino di Reykjavik dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Quando vedere l’aurora boreale a Reykjavik?

Trovandosi in area artica, l’aurora boreale è visibile molto spesso nei mesi invernali, tra ottobre e aprile. Anche in città è visibile ma l’ideale è recarsi lungo la costa dove l’illuminazione è ridotta e l’aria più pulita. 

Dove si trovano i murales a Reykjavik?

I murales in città sono praticamente ovunque! È facile imbattersi in realizzazioni dai colori accesi o appena stilizzate sui muri di case e palazzi. Le vie in cui se ne possono ammirare di più sono Seljavegur e Ægisgata, vicino al porto.