Tianducheng: la città cinese che riproduce perfettamente Parigi

Nel cuore di terreni agricoli, Tianducheng è una città pensata per riprodurre Parigi. E lo fa (quasi) alla perfezione, con la Tour Eiffel e i suoi palazzi bourgeois

C’è una città, in Cina, realizzata ad immagine e somiglianza di Parigi. Ma non nel senso che ne richiama l’atmosfera: Tianducheng, a Parigi, è proprio identica. Ha la Tour Eiffel, ha i palazzi in stile bourgeois, ha le fontane del Jardin du Luxembourg. È un’illusione ottica formato gigante, una copiatura in grande stile.

Costruita nel 2007 dalla società immobiliare Zhejiang Guangsha Co Ltd, specializzata nella costruzione di città satelliti in Cina, Tianducheng sorge nella periferia della città lacustre di Hangzhou. Tuttavia, non si può dire che sia stato un esperimento riuscito fin da subito: pensata come borgo di lusso, destinato alle famiglie cinesi più ricche e desiderose di vivere l’atmosfera parigina, per anni è rimasta una sorta di luogo fantasma. Solamente dal 2017 ad oggi, le cose sono cambiate: la città ha iniziato a popolarsi, e sta iniziando a perdere quella sua aria un po’ tetra.

Tianducheng: la città cinese che riproduce (quasi) perfettamente Parigi

Sebbene non sia certo la prima volta in cui una città europea (o almeno una sua parte) venga replicata, qui i cinesi si sono davvero spinti oltre. Nel Paese in cui un parco di divertimenti, il Window of the World di Shenzhen, contiene numerose copie di monumenti celebri, in cui Shanghai ha un quartiere che è la copia di Londra ed esiste persino la riproduzione dell’idilliaco villaggio austriaco di Hallstatt, Tianducheng è una vera e proprio Parigi di cartapesta.

Circondata da terreni agricoli, Tianducheng ha una Tour Eiffel prefabbricata alta 107 metri, una piazza centrale chiamata Champs d’Elysees con la riproduzione di una fontana del Jardin de Luxembourg (la Fontaine de l’Observatoire), la copia della Monna Lisa in bella mostra all’interno di un bar. E poi palazzi color crema su modello di quelli parigini, un mini giardino di Versailles, statue che ricordano quelle del Louvre. E, ovviamente, tantissimi angoli romantici che gli sposi cinesi scelgono per le loro foto ricordo.

Tianducheng: la città cinese che riproduce (quasi) perfettamente Parigi

Perché se non puoi raggiungere l’Europa, l’Europa può venire a te. E poco importa che si tratti solo di un’illusione. Tianducheng risponde ad un sogno. Un sogno che ci ha messo dieci anni, per diventare il sogno di un po’ tutti i cinesi. E che, forse proprio per questo, è ancora più nostalgico.

 

Tianducheng: la città cinese che riproduce perfettamente Parigi