I presepi viventi più suggestivi da vedere in Italia

Viaggio in Italia, da Nord a Sud, per andare a scoprire i presepi viventi più suggestivi del Paese

Foto di SiViaggia

SiViaggia

Redazione

Il magazine dedicato a chi ama viaggiare e scoprire posti nuovi, a chi cerca informazioni utili.

Il Natale è anche periodo di presepi e, come da tradizione, in Italia è possibile partecipare persino a quelli viventi, che sono particolarmente emozionanti. Ma quali sono in assoluto i più belli del nostro Paese? Noi abbiamo provato a selezionarne alcuni.

I presepi viventi più belli del Nord Italia

Partiamo da Nord Italia, dove la tradizione è meno radicata delle altre zone del Paese, ma comunque molto sentita. Nel Nord Italia vi segnaliamo il presepe di San Biagio, in provincia di Mantova, che viene messo in scena nel campo sportivo in uno scenario di silenzio e suggestione. Quest’anno il presepe è visitabile a partire dalle 16 nei giorni 25, 26 dicembre 2022 e 1, 6, 8 e 15 gennaio 2023.

Voliamo poi nel centro storico di Dogliani, in provincia di Cuneo, che quest’anno la notti del 24 e del 25 dicembre si anima di 350 personaggi che fanno rivivere le tipiche atmosfere del tempo. Da queste parti, infatti, una grande attenzione viene posta nel ricreare gli ambienti, gli arredi, le merci, abiti di quel tempo, l’uso degli attrezzi, le situazioni, i dialoghi e i comportamenti dell’epoca.

Suggestivo è il Presepe vivente di Casanova che viene presentato a Varazze, in Liguria. Una piccola Betlemme ricostruita sulle alture del paese, tra ulivi e macchia mediterranea. Un’ambientazione che riporterà al passato.

Molto interessante anche il presepe vivente di Montefiore Conca, in provincia di Rimini, nove la Natività rivive nell’incredibile scenario della sua rocca edificata dai Malatesta. Da queste parti, insieme alla Madonna, Giuseppe e il Bambinello vi sono oltre 150 figuranti in costume. Quest’anno andrà in scena il 26 dicembre dalle 17:00 alle 19:00, il 30 dicembre dalle 20.30 alle 22:00 e l’1 gennaio 2023 dalle 17:00 alle 19:00.

I migliori presepi viventi del Centro Italia

I presepi viventi da non perdere in Centro Italia sono quelli di Equi Terme, in provincia di Massa-Carrara, che si distingue per svolgersi tra le vie del borgo tra torce e candele fino ad arrivare all’entrata delle Grotte di Equi, dove è rappresentata la Natività. Nel 2022 va in scena il 23 e 24 dicembre dalle 20.30 alle 23.30 e il 25, 26 dicembre dalle 18:00 alle 21:00.

Molto interessante anche il presepe vivente di Greccio, in provincia di Rieti, dove poter rivivere la nascita del primo presepe della storia realizzato nel Natale del 1223 da San Francesco di Assisi con l’aiuto del Nobile Signore di Greccio Giovanni Velita. Tra luci, musica e tanta suggestione, è possibile parteciparvi il 24, 26 e 28 dicembre 2022 e il 1°, 6, 7 e 8 gennaio 2023.

A Meldola, in provincia di Forlì-Cesena, il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle 15 alle 17.30 viene inscenato un presepe vivente nel Rione Rocca. Artigiani, pastori e centurioni romani fanno rivivere per la XXVIII edizione le antiche emozioni della nascita di Gesù.

presepe-vivente-meldola
Fonte: @Pro Loco Comune di Meldola
Il presepe vivente di Meldola

Mentre mel suggestivo borgo medievale di Piobbico, nelle Marche, adagiato alle falde del Monte Nerone, il 7 gennaio sarà rappresentata la Sacra Rievocazione della Natività. L’approfondita ricerca di usi e costumi antichi ha finito per coinvolgere, da più di trent’anni, tutti gli abitanti che, per l’occasione, vestono i panni di pastori, falegnami, fabbri, osti, tessitori, cardatori e filatori di lana, fornai, mercanti, sacerdoti e personaggi mistici.

Scene di vita quotidiana di 2000 anni fa vengono ricreate per una notte nelle cantine, negli androni, nelle piazzette e lungo le suggestive viuzze del borgo, rischiarate dalla fioca luce dei fuochi e delle torce.

Presepe-Vivente_piobbico
Fonte: @Gianluca Dormicchi
Il presepe vivente Piobbico

I presepi viventi da non perdere nel Sud Italia

Tra i presepi più belli del Sud Italia vi segnaliamo quello di Matera che, come potete immaginare, prende vita in uno degli scenari più incredibili del nostro Paese (e non solo). Tra voci narrate, luci, suoni ed effetti speciali, si viene immersi e trasportati nella magia di quella notte che vide la nascita di Gesù Cristo. Quest’anno, questa unica meraviglia va in scena l’8-9-10-17-18 dicembre 2022 e il 6-7-8 gennaio 2023.

Molto suggestivo è anche il presepe vivente di Tricase, in provincia di Lecce. Da queste parti un’intera collina, il monte Orco, viene trasformata nella Betlemme di oltre 2000 anni fa. I 200 figuranti, le 35.000 lampadine che illuminano lo scenario e molto altro ancora vanno in scena il 25, 26, 28 e 30 dicembre 2022 e l’1, 3, 5 e 6 gennaio 2023, dalle ore 17:00 alle ore 20.30.

Sempre in Puglia, da non perdere è il presepe vivente di Casarano, in provincia di Lecce, che viene messo in scena nelle giornate del 25 e 26 dicembre e dell’1 e 6 gennaio. A fare da scenario alla natività sarà un frantoio ipogeo capace di ricreare un’atmosfera suggestiva ma anche per mostrare le bellezze del borgo salentino.

Si svolge nella cornice sugestiva del Tempio di Segesta a Custonaci , in Sicilia, il presepe vivente che solitamente veniva allestito all’interno del sito preistorico delle grotte di Scurati che quest’anno è inagibile. Ma la location è forse ancora più incredibile. Si entra nel parco alla luce delle lanterne, si raggiunge il tempio e si scopre una Natività tra le colonne imponenti che sembra appartenere a un tempo antico. Si può ammirare la sera di Santo Stefano (26 dicembre) e per l’Epifania (5 e 6 gennaio).

presepe-vivente-segesta
Fonte: Ufficio stampa
Il presepe vivente nel Tempio di Segesta

Sempre in Sicilia, alla Scala dei Turchi, come ogni anno si svolge la tradizionale rievocazione della Natività. Dalle 10.30 del 21 dicembre, un presepe vivente corre lungo la magnifica scalinata naturale di marna bianca, scolpita dal mare e dal vento.

presepe-vivente-scala-turchi
Fonte: Ufficio stampa
Il presepe vivente della Scala dei Turchi

A Cammarata, delizioso borgo agrigentino incastonato nel cuore del Parco Regionale dei Monti Sicani e della Riserva Orientata del monte omonimo, il 5 e 6 gennaio prende vita il Presepe vivente più bello della Sicilia. Qui si ha la possibilità di vivere la nascita del Bambin Gesù immersi in una spiritualità genuina, nella bellezza del Santuario di Santa Rosalia, un eremo settecentesco situato a quasi mille metri d’altitudine, in un piccolo bosco di querce.

Infine, ancora in Sicilia, vi segnaliamo il presepe vivente di Ispica, in provincia di Ragusa, che è uno dei più visitati della Sicilia. Attori, musicisti e cantanti riportano in vita racconti di fede ambientati in incredibili grotte. Vi si può partecipare il 18, 25 e 26 dicembre e poi l’1-6 e 8 gennaio 2023.

Nella pittoresca cornice dell’isola di Capri, invece, sul sagrato della chiesa di San Costanzo alla Marina Grande, va in scena, fino al 29 dicembre, il presepe vivente, un percorso tra religione, storia ma anche di tradizioni dell’isola dei faraglioni che si può ammirare dalle 16 alle 19.

presepe-vivente-capri
Fonte: @Promediacom
Il presepe vivente a Capir