Navi: il cimitero più grande del mondo

La baia di Nouadhibou, in Mauritania, ospita oltre 300 navi dismesse, arrugginite e abbandonate

E’ il cimitero delle navi più grande del mondo, si trova in Mauritania nella baia di Nouadhibou. Ospita oltre 300 relitti di navi arrugginite di grandi dimensioni.

Alcune sono ben visibili sulla costa, navi arenate sulla spiaggia o incagliate in mare aperto sulle secche. Altre, almeno una ventina, sono andate a picco sul fondo del mare. La Mauritania vanta le acque più pescose dell’Atlantico e l’attività principale svolta dalle popolazioni locali è ovviamante la pesca, senza contare i giacimenti ferrosi all’interno del Paese, da cui si estraggono materie prime preziose.
 
Quello di Nouadhibou non è l’unico cimitero delle navi al mondo. Ce ne sono altri in particolare in India, Pakistan e Namibia. Proprio in Namibia c’è un posto chiamato col nome evocativo di Skeleton Coast: costa degli scheletri.
 
Ma i relitti delle navi non sono soltanto nei Paesi poveri, si possono trovare anche a Staten Island, proprio davanti a New York City, che è diventato uno spot per le immersioni; a Landévennec, sulle coste della Bretagna, dove sono concentrate più che altro navi militari; davanti all’atollo di Bikini, alle isole Marshall, nell’Oceano Pacifico, usato come base navale dagli americani durante la Seconda Guerra Mondiale; nella acque australiane si trova il Curtin Artificial Reef, dove si è sviluppata una vera e propria barriera corallina.

VIDEO: Paura ai confini con la Mauritania

Navi: il cimitero più grande del mondo