Come organizzare un viaggio nel Chiapas, in Messico

Pura avventura tra fiumi, cascate e siti maya nascosti nella giungla

Il Chiapas è uno degli stati più verde e ricco d’acqua del Messico, questo lo rende un luogo perfetto per l’avventura. Quando vi troverete ad organizzare un viaggio in questo stato considerate che le strade non sempre sono asfaltate e che spesso ci sono delle agitazioni politiche quindi, se non siete troppo avventurieri, in molti casi è meglio affidarsi a dei tour locali o usare mezzi pubblici.

Il posto centrale dove organizzare il tour per il Chiapas è senza dubbio San Cristobal de las Casas, un paesino coloniale al centro della selva, a 2500 metri diventato famoso per la bellissima atmosfera creata dalla sua comunità indigena. Negli anni San Cristobal si è molto occidentalizzato, ma mantiene alcuni angoli magici. Qui troverete tutto quello di cui avrete bisogno, hotel molto carini, ostelli, cucine di ogni tipo. Vi consiglio di dedicare almeno un giorno a gironzolare per le sue strade visitare le chiese e i monasteri e fare un po’ di shopping al mercato dell’artigianato dove troverete moltissima ambra e pietre dure.

In una bella giornata di sole potete affittare una bicicletta e visitare i paesini di San Juan Chamula e Zinacantàn, o se preferite potete anche prendere un taxi collettivo, si trovano a meno di 10km da San Cristobal.

San Cristobal de la Casas Chiapas

San Juan Chamula è famosa perché nella chiesa omonima di San Juan Chamula, i popoli indigeni portano avanti dei rituali sincretici molto particolari che uniscono la religione cattolica con credenze animiste.

La chiesa è molto grande, il pavimento coperto da erba tagliata, ci sono decine di persone inginocchiate, davanti a loro file infinite di candele accese, offerte, bottiglie di coca cola e agua ardiente. Solitamente se hai un problema, o di salute o personale, devi contrattare un “rezador” una persona che pregherà per te e lui con un rituale molto complesso ti aiuterà. Rituale che culmina con l’uccisione di una gallina, il momento del sacrificio è davvero importante per loro, è come se la gallina portasse con sé il male che ha la persona.

Zinacantàn che si trova vicinissimo a Chamula è prevalentemente famosa per i lavori al telaio, tutte le persone hanno un costume tradizionale davvero bellissimo, con mantelle o camice decorate con fiori coloratissimi. È molto bello vedere sia la chiesa con tutte queste persone che il mercato multicolore.

Un’altra tappa da non perdere che si può fare in giornata è visitare il Canyon del Sumidero a circa un ora e mezza da San Crisobal. Il percorso più stupefacente del Canyon si fa in lancia e lo si attraversa tutto, altra opzione è visitarlo da sopra fermandosi nei diversi punti d’osservazione, se avete tempo vi consiglio di farli entrambi.

Chiapas Canyon del Sumidero

Per seguire un itinerario classico vi suggerisco o di unirvi fin dall’inizio ad un tour di 3 notti 3 giorni che prevede la visita di Palenque e della Sierra Lacandona o di farlo in tappe indipendenti che ripercorrono lo stesso itinerario.

Solitamente la prima tappa sono le cascate di Agua Azul, dove si fa il bagno in piscine turchesi e Misol-Ha cascata che raggiunge i 35mt d’altezza; è preferibile visitarle la mattina presto perché nel pomeriggio la strada che porta a Palenque non è delle più sicure. Tante piscine d’acqua turchese intense per rigenerarsi dal caldo forte. Io consiglio di dormire a Palenque e visitare le rovine la mattina presto non appena apre il sito archeologico. Palenque si trova immersa nella foresta, le temperature sono davvero alte, soprattutto l’umidità, ma l’atmosfera è talmente magica che ne varrà sicuramente la pena. Prendendo la strada che da Palenque scende verso sud si inizia l’esplorazione della Sierra Lacandona, uno dei punti più remoti del Chiapas. Una buona parte è riserva e per tale motivo è interdetto l’accesso l’altra parte invece è visitabile in alcuni punti.

piramide maya chiapas

È possibile spendere un paio di giorni in una struttura gestita da lacandones, gli indigeni di questa selva, sono prevalentemente eco-lodge che cercano di mostrare lo stile di vita di queste popolazioni e al tempo stesso proteggere e conservare le loro terre. Queste zone alternano foreste con lagune o fiumi, quindi si possono fare dei trekking guidati nelle foreste, se siete fortunati potrete avvistare il giaguaro o altri gatti selvatici, ci sono percorsi in canoa, cascate dove fare il bagno, è perfetto per chi ama la natura, per chi non cerca lusso sfrenato ed è incuriosito da culture diverse.

Nascosti tra la selva ci sono anche due siti archeologici maya molto interessanti e meno visitati di Palenque ossia Bomanpak e Yaxchilán, famosi per le pitture murarie e per la loro posizione molto remota.

Un’altra parte molto selvaggia e davvero poco visitata è quella che si trova a sud della città di Ocosingo, in pieno territorio zapatista. Se siete minuti di 4×4 e di una buona attrezzatura da campeggio potrete arrivare alla Laguna Miaramar, un posto meraviglioso con acqua cristallina e completamente circondata da foresta vergine. C’è un piccolo camping gestito da lacandones, è possibile affittare la tenda, ma dovrete avere con voi, sacchi a pelo, o anche solo materassi, e tutta l’attrezzatura per mangiare. Il posto è davvero magico ed unico, ma vi aspettano moltissime ore di sterrato, è molto importante che non viaggiate mai di notte in questa zona.

Laguna Miramar Chiapas

Percorrendo la strada parallela si arriva alla bellissima città coloniale di Comitàn de Dominguez, una meta davvero poco scelta dai turisti occidentali anche se meravigliosa. La cittadina è molto carina e curata e nelle vicinanze di può visitare la cascata El Chiflon, un percorso di 5 cascate medie, intervallate da pozze cristalline nelle quali nuotare ed infine il Velo de Novia, una cascata davvero incredibile e altissima.

Ad un paio di ore da Comitàn si trova il bellissimo complesso di Las Nubes, una zona di caduta di acqua molto ampia, pozze, piscine, cascate e tanta acqua nebulizzata intorno che da l’impressione come se tutto fosse avvolto da una nuvola, da qui il suo nome. In questa zona è possibile anche dormire e fare diverse attività sia in acqua che via terra.

Il Chiapas è uno degli stati più adatti a chi ama l’avventura, si possono trascorrere davvero tanti giorni ed avere ogni volta l’imbarazzo della scelta su cosa fare. Lasciatevi trasportare dall’energia antichissima di questo stato.

Cascata el Chiflon Chiapas

Come organizzare un viaggio nel Chiapas, in Messico