Stopover flights: cosa sono e perché dovresti provarli

I cosiddetti stopovers flights sono voli perfetti per i viaggiatori avventurosi, che desiderano fare una tappa gratuita in qualche città esotica

Gli stopover flights permettono dei collegamenti tra i voli di più di 24 ore, rendendo possibile per i viaggiatori avere due vacanze al costo di una.
Diverse compagnie aeree offrono ai propri passeggeri questa tipologia di affare, che consente di fermarsi nella città dei loro hub senza costi aggiuntivi, prima di raggiungere la meta finale del viaggio.
Alcune offerte sono chiaramente stabilite e pubblicizzate da parte delle compagnie, come ad esempio quella della Icelandair che prevede lo scalo a Reykjavik.

Altre offerte, invece, richiedono una sorta di contrattazione e maggior impegno per poter ottenere dei vantaggi: un esempio è quello della compagnia Japan Airlines, che offre scali gratuiti a Tokyo e Osaka.
Più nel dettaglio, quella dello stopover a Reykjavik è davvero un’idea interessante, per spezzare ad esempio un viaggio dall’Europa verso gli Stati Uniti o il Canada.
La compagnia di bandiera del paese è l’Icelandair, che ha stabilito una politica area in grado di offrire ai propri passeggeri diversi vantaggi collegati a delle soste gratuite fino a sette notti, nella città dell’hub Reykjavik. E’ così possibile godersi questo piccolo gioiello di capitale.

Anche la compagnia aerea Japan Airlines offre ai propri passeggeri i cosiddetti stopover flights: è però compito degli utenti attivarsi alla ricerca di tutti gli strumenti necessari per poter approfittare di queste offerte, che non sono immediate. Ad esempio, attraverso una semplice prenotazione online gli stopover flights risulteranno avere un prezzo leggermente superiore rispetto ai voli ordinari: ma i vantaggi gratuiti sono comunque previsti dalla compagnia e sarà quindi sufficiente contattare direttamente le loro agenzie per ottenere il miglior prezzo con soste incluse nelle città di Tokyo e Osaka.

Esistono diverse altre compagnie aeree che prevedono questa tipologia di offerta: basti pensare alla Singapore Airlines, che offre uno scalo gratuito nella città del proprio hub, che ovviamente è Singapore.
Ancora, FinnAir prevede stopover flights nella città di Helsinki; la compagnia Turkish Airlines permette scali gratis nella città di Instanbul; la società Etihad nella splendida metropoli di Abu Dhabi, mentre volando con Air China si può sfruttare lo scalo gratuito presso Pechino o Shanghai.

Stopover flights: cosa sono e perché dovresti provarli