PROMO

Alla scoperta del Barocco in Piemonte: il Castello di Rivoli e non solo

“L’essenziale è Barocco”: l’iniziativa della Regione Piemonte per scoprire il territorio in modo inedito e suggestivo. Ecco cosa visitare nel 2020 e 2021

Le vacanze 2020 saranno diverse, più intime e familiari. Alle mete lontane e sconosciute, preferiremo destinazioni raggiungibili in poche ore. Sarà un’occasione unica per guardare con occhi diversi i territori italiani, quelli che pensiamo di conoscere perfettamente, ma che puntualmente riescono a stupirci, svelando lati suggestivi e inediti.

L’effetto è assicurato per tutti coloro che sceglieranno di trascorrere le vacanze 2020 in Piemonte. La Regione, in collaborazione con VisitPiemonte, la Fondazione Compagnia di San Paolo e altri enti locali promuove l’iniziativa L’essenziale è Barocco. I turisti potranno godere di una serie di appuntamenti pensati per mostrare il legame tra il territorio e la corrente culturale e artistica che cambiò il mondo nel XVI e XVII secolo e che ha lasciato un’impronta profonda nella regione. L’essenziale è Barocco è un viaggio inedito, speciale, pensato per tutti.

L’essenziale è Barocco: scopri il volto inedito del Piemonte

Esposizioni, visite guidate e grandi mostre: gli eventi del programma L’essenziale è Barocco si rivolgono al grande pubblico e abbracciano passioni e interessi eterogenei. Giovani, famiglie con bambini, coppie e viaggiatori solitari: l’obiettivo è lasciare tutti piacevolmente stupiti. Il Barocco non è stato semplicemente uno stile artistico, ma ha coinvolto tanti aspetti della cultura e storia piemontese, riuscendo a trasformare e valorizzare tanti spazi e scorci regionali, partendo dal circuito dei 7 Sacri Monti fino alle 22 Residenze Reali Sabaude, oggi patrimonio UNESCO.

Tra le principali esposizioni da visitare troviamo la mostra “Sfida al Barocco – Roma Torino Parigi 1680 – 1750” allestita alla Reggia di Venaria fino al 20 settembre e “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella” disponibile fino al 1° novembre presso il sontuoso Palazzo Borromeo di Stresa, che si affaccia sul Lago Maggiore. Sono previsti anche itinerari inediti, come “Barocco in tour” a cura delle guide Federagit e le visite guidate “Barocco Grantour” organizzate da Abbonamento Musei.

E a proposito del perfetto connubio tra arte, storia e architettura, il Castello di Rivoli e il suo Museo di Arte Contemporanea rappresentano una meta obbligata durante il viaggio in Piemonte.

Viaggio in Piemonte: Castello di Rivoli, tra storia e cultura

castello di rivoli piemonte

Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli-Torino, Foto Andrea Guermani

 

Il Castello di Rivoli è una meta consigliatissima per chi ha in programma un viaggio in Piemonte. È un luogo speciale, sia per la sua posizione del territorio, sia per le vicende che lo hanno caratterizzato nei secoli. L’imponente edificio si trova a Rivoli, a circa 15 chilometri da Torino. La sua posizione è strategica: è situato vicino all’imbocco della Valle di Susa, ovvero nei pressi della via che conduce in Francia e domina il territorio torinese dall’alto. Ciò denota la sua antica importanza militare.

Nel Cinquecento diventa la residenza reale di Emanuele Filiberto, ma è del 1718 il progetto più importante: Vittorio Amedeo II affida all’architetto Filippo Juvarra il progetto di trasformare Rivoli in una reggia ispirata alle più grandi residenze reali europee. Ancora oggi, nelle stanze e nei corridoi che percorrono l’edificio è possibile respirare l’aria di corte e notare l’evoluzione che la struttura ha avuto lungo i secoli.

 

Castello di Rivoli: visita al Museo di Arte Contemporanea

Museo arte contemporanea rivoli

Mario Merz, Architettura fondata dal tempo – Architettura sfondata dal tempo, 1981 Photo by Renato Ghiazza

 

Il Castello di Rivoli ospita il Museo di Arte Contemporanea, ricca esposizione che affonda le sue radici in uno spazio storico, ma capace di guardare al presente e soprattutto immaginare il futuro attraverso gli occhi di artisti internazionali. Al suo interno è possibile visitare la mostra permanente che accoglie 222 esponenti dell’arte contemporanea italiana ed estera dagli anni Sessanta ad Oggi.

Inoltre, è possibile ammirare la Collezione Cerruti, che include circa 300 opere scultoree e pittoriche dei più grandi artisti mondiali, tra cui Renoir, Modigliani, Kandinsky, Klee, ma anche Bacon, Burri, Warhol, De Dominicis e Paolini. Non solo arte: dal 2002 il Castello ospita il ristorante stellato Combal.Zero dello chef Davide Scabin, dove gustare prestigiosi piatti, mentre si gode di una vista spettacolare su Torino, grazie alle ampie vetrate che circondano il locale.

Il sito ufficiale del Castello di Rivoli offre tante informazioni e un calendario aggiornato con gli appuntamenti, inclusi quelli legati al progetto L’essenziale è Barocco.

castello di rivoli spalletti

Castello di Rivoli, opera Ettore Spalletti, foto Antonio Maniscalco

 

Vacanza Piemonte: appuntamento a corte!

Abbiamo parlato di castelli, corti, residenze reali e altri luoghi capaci di far rivivere il clima che si respirava nelle corti reali sabaude. Ma non è finita qui: ci possiamo immergere completamente in questo clima anche attraverso la Merenda Reale, da gustare al Palazzo Madama di Torino o al Castello di Rivoli. In questi magici luoghi sarà possibile rivivere il clima di corte, sorseggiando una cioccolata calda o un Bicerin, offerti insieme alle classiche lingue di gatto, cioccolato, canestrelli e specialità da intingere, proprio come amava fare l’antica nobiltà.

Chi ha in mente di fare un viaggio tra edifici e meraviglie reali potrà richiedere la Royal Card, che consente l’ingresso gratuito nelle Residenze Reali e molte altre agevolazioni a 35 €. È previsto anche il Bus Venaria Express da Torino a La Venaria Reale. Infine, gli amanti delle due ruote e della mobilità sostenibile possono godersi il tour delle residenze reali in bicicletta, un percorso che collega le Residenze Sabaude dell’area Torinese.

Tutte le iniziative della Regione Piemonte, incluso naturalmente il prezioso calendario L’essenziale è Barocco sono disponibili sul sito ufficiale di VisitPiemonte.

Voucher Vacanza Piemonte: paghi solo una notte su tre

Se sei rimasto piacevolmente ispirato da questo racconto e hai voglia di fare un viaggio per scoprire il Piemonte con occhi diversi, fino al 31 dicembre 2021 puoi trascorrere 3 notti in una delle tante strutture ricettive regionali pagandone 1 sola. Gli acquisti devono essere effettuati entro il 31 agosto 2020. Tutti i dettagli dell’iniziativa sono disponibili nella pagina web La nostra ospitalità è singolare. Ora non ti rimane che prenotare e scoprire il lato nascosto e affascinante del bellissimo Piemonte.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla scoperta del Barocco in Piemonte: il Castello di Rivoli e non sol...