Salò, fascino ed eleganza sul Lago di Garda

Affacciata sul lago di Garda, Salò è un’affascinante cittadina in cui godersi il relax passeggiando alla scoperta del suo centro storico

Definita la capitale storica del lago di Garda, Salò con i suoi palazzi nobili lungo la baia è la meta perfetta per la gita di un giorno. Di fondazione romana, durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale Salò, è stata sede di alcuni ministeri della Repubblica Sociale, mentre oggi è la “capitale” dell’Alto Garda bresciano con un bellissimo lungolago da cui godersi in tranquillità il Garda.

A testimonianza dell’importanza rivestita dalla città di Salò nella storia abbiamo il Palazzo del Podestà, edificato nel 1524. Quando Salò entra nell’orbita veneziana, nel XVI secolo, diventa guida di 52 comuni denominati “la Magnifica Patria” e il palazzo si trasforma nella sede del loro Consiglio, mentre oggi ospita gli uffici comunali. Nell’atrio del Municipio si possono ammirare gli affreschi di Angelo Landi, pittore nato a Salò nel 1879 da una famiglia nobile discendente diretta del doge Pietro Lando, che resse le sorti della Serenissima dal 1539 al 1545.

Dall’imbarcadero procedete sul lungolago Zanardelli e cercate le 20 targhe che si trovano lungo il percorso e che vi permetteranno di conoscere l’origine del nome e la storia delle contrade di Salò.

Da visitare è anche il Duomo di Sant’Annunziata che sorge nel centro del nucleo più antico di Salò, a ridosso del lungolago. Con il suo impianto a tre navate e le colonne in pietra grigia che sorreggono gli archi altissimi e le volte ogivali risale al XVI secolo. Il campanile, invece, conserva il basamento della chiesa più antica ed è databile tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo.

Il centro storico, compreso tra piazza Carmine, la “Fossa” e il lungolago, è il posto ideale per dove ammirare la bellezza di Salò e perdersi nei vicoli curiosando fra le tante dimore signorili della città, in un susseguirsi di negozi eleganti, ristoranti e bar. Salò è anche il posto giusto per organizzare una gita in battello verso altre località del Garda o, nei mesi più caldi, per fare un tuffo e prendere il sole sulla spiaggia, posta proprio di fronte alla città, sull’altro lato del piccolo golfo. Se amate la bicicletta, tenete presente che Salò offre anche ottime piste ciclabili.

A Salò potete cimentarvi nella vela con ottime scuole anche per i principianti che non hanno mai navigato, mentre se desiderate concedervi una passeggiata tranquilla, non perdetevi il percorso sul lungolago che conduce dal centro alle piccole spiagge per mezzo di una lunga passerella di legno di circa 3 chilometri.

Da qualche anno a Salò ha aperto il MuSa, il museo cittadino ospite del complesso di Santa Giustina. Fra le esposizioni stabili si possono ammirare gli strumenti musicali in uso fra ‘500 e ‘800, secoli in cui fiorì sul lago di Garda un’importantissima attività musicale, con compositori ed esecutori celebri che venivano contesi dalle corti italiane ed europee. Importanti sono anche le sale che ospitano gli antichi strumenti dell’Osservatorio meteo-sismico Pio Bettoni di Salò, istituito nel 1877 e tuttora operativo.

Attraverso i reperti custoditi nel museo è possibile seguire come sono cambiate l’osservazione e la registrazione dei dati e dei fenomeni meteorologici e sismici, dagli strumenti del XIX secolo sino ai sensori elettronici.
Oltre al MuSa, il polo museale è anche sede del Museo del Nastro Azzurro, fondato nel 1949 e unico in Italia a custodire testimonianze dei combattenti decorati. Le raccolte contengono reliquie risorgimentali, armi e uniformi provenienti dai fronti della I e della II Guerra Mondiale.

Raggiungere Salò in auto è facile, basta imboccare la A4 e uscire a Brescia Est per poi proseguire sulla tangenziale. La cittadina non ha una stazione ferroviaria, perciò per arrivare a Salò in treno, dovrete appoggiarvi a Brescia o a Desenzano del Garda.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salò, fascino ed eleganza sul Lago di Garda