Wieliczka: la cattedrale di sale a 300 metri di profondità

Cattedrale sale di Wieliczka: il minerale che in passato ha costituito una delle maggiori ricchezze della Polonia forma grotte, sculture, laghetti e cappelle nel sottosuolo

La cattedrale di sale a Wieliczka, a pochi chilometri da Cracovia in Polonia, rappresenta uno dei monumenti tutelati dall’UNESCO. Dichiarata nel 1978 Patrimonio Culturale Mondiale, la cattedrale si trova a 300 metri di profondità. Fino al 1772 la miniera di Wieliczka, insieme a quella di Bochnia, costituiva le Saline di Cracovia, una delle più grandi imprese industriali della Polonia. I suoi giacimenti di sale sono stati sfruttati per oltre 750 anni. Disposta su nove livelli, giunge fino a 327 metri di profondità, con una rete di gallerie sotterranee che si snoda per circa 300 chilometri.

Tremila grotte, duecento chilometri di corridoi e più di duemila locali fanno della miniera di Wieliczka uno dei monumenti sotterranei più estesi al mondo. Al suo interno sono state costruite numerose chiese e cappelle, con elementi di arredo interno realizzati esclusivamente con il sale. Il percorso sotterraneo inizia con la discesa dei 378 gradini che conducono nel pozzo Danilowicz a sessantaquattro metri di profondità. Prosegue poi lungo un tragitto fatto completamente di sale, attraverso laghetti sotterranei con la sua inconfondibile acqua verde, statue di sale, cappelle con immagini sacre ed altari.

Lungo il percorso è possibile ammirare anche tutti gli strumenti utilizzati anticamente per l’estrazione e la lavorazione del sale. Proseguendo il cammino arriverete nella zona più suggestiva dell’intero percorso: la cattedrale di sale dedicata a Santa Kinga di Polonia (Cunegonda), considerata la patrona dei minatori polacchi. La cattedrale, con i suoi dodici metri di altezza, cinquantaquattro metri di lunghezza e diciotto di larghezza può ospitare al suo interno fino a cinquecento persone. La realizzazione della cattedrale ha richiesto trent’anni di lavoro e la rimozione di ventimila tonnellate di sale.

A trasformare la cattedrale in un luogo davvero suggestivo ed impressionante, oltre alle dimensioni notevoli, sono i monumenti e gli arredi che sono racchiusi al suo interno. Pavimenti, altari e colonne scolpite nel sale fanno da sfondo a scene bibliche rappresentate sui muri di salgemma. Cristalli di sale impreziosiscono i lampadari che insieme ai candelabri illuminano uno scenario veramente unico al mondo. La cattedrale viene spesso scelta come luogo ideale per concerti, esposizioni d’arte e talvolta anche come location di cerimonie nuziali. Una volta terminata la visita, un montacarichi riporterà i turisti in superficie.

Wieliczka: la cattedrale di sale a 300 metri di profondità