Visto turistico per la Thailandia: dove richiederlo, costi e durata

Visto per la Thailandia: quando serve, come e dove richiederlo, qual è il suo costo e qual è la durata di questo permesso per andare in vacanza in questa perla dell'Oceano Indiano

Il visto turistico per la Thailandia non è richiesto per periodi di permanenza inferiori a 30 giorni e all’ingresso del Paese verrà stampato sul passaporto un permesso gratuito che vi consente di restare nel territorio per un mese se siete arrivati in aereo e 15 giorni se siete arrivati via terra. E’ necessario portare con sè un biglietto aereo che attesti che l’affettiva data di rientro sia compresa in quel periodo. Questo permesso gratuito può essere esteso per altri 30 giorni. Il costo per l’estensione è di circa 48 euro; in caso di non accettazione della domanda di estensione si potrà restare in Thailandia solo altri 7 giorni.

Se il vostro soggiorno supera i 30 giorni è necessario richiedere il visto turistico per la Thailandia presso un’ambasciata o un consolato thailandese nel Paese di appartenenza. Questo tipo di visto si può chiedere con singola entrata, per 60 giorni, scaduti i quali si può estendere per altri 30, quindi in totale 90 giorni. Tutte le pratiche vengono disbrigate all’Ufficio Immigrazione thailandese pagando 48 euro, circa 1900 bath. Il visto turistico a doppia entrata ha una validità di 6 mesi. Il visto a singola o doppia entrata non necessità la presentazione del biglietto aereo di ritorno per dimostrare la durata del soggiorno.

Il visto turistico a singola entrata ha un costo di circa 30 euro. Tale permesso deve essere utilizzato entro 90 giorni dalla data di emissione, 180 per quelli a doppia entrata. Si attiva al momento dell’ingresso in Thailandia a cui fa fede il timbro sul passaporto delle autorità. Se restate nel Paese con il visto scaduto andrete in contro a una sanzione di 12 euro giornalieri per ogni giorno di permanenza in più, fino alla cifra massima di 500 euro. L’Ambasciata thailandese a Roma è a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento riguardante il visto turistico.

Il modulo per presentare la domanda è scaricabile online e andrà allegato al passaporto con validità di 6 mesi residui, alla fotocopia del passaporto, a 2 foto tessera a colori recenti e alla fotocopia del biglietto aereo. Una volta procurati questi documenti potrete recarvi all’ambasciata thailandese di via Nomentana a Roma. Vi consigliamo di controllare i giorni di chiusura nell’apposita sezione online. I cittadini stranieri che non sono residenti in Italia e devono recarsi in Thailandia dovranno controllare la lista delle nazioni esenti dall’obbligo di presentare il visto d’ingresso .

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Visto turistico per la Thailandia: dove richiederlo, costi e durata