Visto turistico per la Tanzania: dove richiederlo, costi e durata

Visto turistico per la Tanzania: tute le informazioni utili per sapere quando è necessario richiederlo, quali sono i costi e la validità di questo permesso

Il visto turistico per la Tanzania può essere rilasciato alla frontiera e negli aeroporti del Paese, a tutti quei cittadini che provengono da un luogo dove non è presente nè l’Ambasciata nè il Consolato della Tanzania. Gli aeroporti in cui è possibile richiedere il visto sono quello di Dar-es-Salaam, Kilimangiaro e Zanzibar ; la frontiera è quella di Namanga, con il Kenya. La decisione di rilasciare un visto è a totale discrezione delle autorità dell’ufficio immigrazione, le quali possono concedere o negare il permesso di entrare nel Paese. Si ricorda inoltre che il visto non è più pagabile in contanti ma, solo attraverso transazioni bancarie.

Chi risiede nella Comunità dell’Africa Orientale non ha bisogno del visto turistico per recarsi in Tanzania. Questi Paesi sono l’Uganda, il Kenya, il Burundi e il Mozambico. Alcuni Paesi invece rientrano nella lista dei Referred Visa, cioè visti che necessitano dell’autorizzazione dell’Ambasciata della Repubblica di Tanzania attraverso l’intermediazione del Consolato. Questi paesi sono la Syria, la Giordania, il Marocco, gli Emirati Arabi Uniti, l’Arabia Saudita, l’Afghanistan, l’Etiopia, l’Eritrea, il Senegal e la Somalia. Vediamo insieme qual è la procedura per richiedere il visto per andare in vacanza in Tanzania.

Il primo sistema consiste nel presentarsi di persona al Consolato a Milano, con il passaporto , 2 foto tessera recenti e a colori e il modulo per la richiesta che può essere scaricato online. Il visto viene rilasciato immediatamente. Il secondo metodo è quello di inviare la richiesta tramite posta raccomandata o corriere al Consolato. Dopo la comunicazione del ricevimento della richiesta, il visto verrà rilasciato e rispedito al domicilio del richiedente nell’arco di qualche giorno lavorativo; logicamente i tempi sono un po’ più lunghi rispetto all’altro sistema. Il costo del visto per la Tanzania si aggira intorno ai cinquanta dollari americani, circa quarantacinque euro.

Il visto turistico ha una validità di trenta giorni che può essere estesa a 90. Si ricorda inoltre che se ci si reca in vacanza in Tanzania , oltre al visto, è bene pensare anche alle vaccinazioni, che non sono obbligatorie, ma altamente consigliabili, come la febbre gialla e la malaria, soprattutto se durante la permanenza nel Paese ci si sposta nelle zone rurali, dove la situazione sanitaria è veramente precaria. Consigliati anche i vaccini contro l’Epatite A e B, la Difterite, il Tetano e il Colera.

Visto turistico per la Tanzania: dove richiederlo, costi e durata