Visto Turistico per lo Sri Lanka: dove richiederlo, costi e durata

Visto turistico per il Sri Lanka: tutte le informazioni necessarie per sapere come ottenere il permesso per trascorrere una vacanza in questa splendida isola

Il visto turistico per lo Sri Lanka può essere ottenuto all’arrivo all’aeroporto di Colombo, la capitale, ma prima di partire è necessario compilare un formulario online per il permesso Eta. In alternativa ci si può rivolgere all’ambasciata dello Sri Lanka a Roma e richiedere subito il visto turistico. Dopo aver ottenuto l’Eta bisogna presentare, sia all’autorità consolare che in aeroporto, un passaporto con validità residua di almeno sei mesi e il biglietto aereo di andata e ritorno. Il visto d’ingresso è comunque obbligatorio, qualsiasi sia lo scopo per cui vi recate nello Sri Lanka.

L’Eta rilasciata in aeroporto ha un costo di 35 dollari americani mentre il visto ha un costo di 30 dollari ed ha una validità di 30 giorni. E’ prevista l’estensione del visto previa istanza da presentare presso le autorità consolari presenti all’estero o di persona presso l’Ufficio Immigrazione ed Emigrazione di Colombo . L’euro è ben accettato come valuta, ma nello Sri Lanka è possibile utilizzare anche Travellers’ Cheques e carte di credito. Se avete intenzione di portare i vostri animali domestici con voi in vacanza nello Sri Lanka dovete consultare il sito del Ministero della Salute.

Dal 1 gennaio 2015 i cittadini con passaporto straniero non hanno più bisogno dell’autorizzazione per compiere viaggi nella Provincia Settentrionale. Ricordiamo che per visitare queste zone bisogna prestare molta attenzione ai segnali che indicano la presenza di mine e bisogna attenersi alle istruzioni delle forze dell’ordine. Il visto per affari si ottiene con le stesse modalità di quello turistico. Discorso diverso per il visto d’investimento, per il quale è richiesta la compilazione del modulo di domanda, due foto tessera a colori abbastanza recenti e l’autorizzazione dell’ufficio immigrazione; il Dipartimento provvederà a inviarlo all’ambasciata competente.

Il visto di transito è necessario anche se fate scalo sul territorio dello Sri Lanka e viene rilasciato in aeroporto. Sono esentati dal visto i cittadini con passaporto diplomatico che si recano nel Paese per visite private, previo rilascio dell’Eta. Per i diplomatici in visita ufficiale occorre inviare la richiesta tramite le loro rappresentanze diplomatiche per ottenere il visto. L’ Eta viene rilasciata per periodi di permanenza limitati a 30 giorni; i possessori di questa autorizzazione possono entrare nel Paese entro tre mesi dalla data di rilascio.

Visto Turistico per lo Sri Lanka: dove richiederlo, costi e durat...