Visto turistico per la Russia: dove richiederlo, costi e durata

Visto turistico per la Russia: quando è necessario richiedere questo permesso di viaggio che vi consente di entrare nei territori della Federazione Russa per motivi turistici

Il visto turistico per la Russia viene consegnato ai cittadini italiani, stranieri e apolidi che si recano nel Paese per motivi turistici, d’affari o quant’altro, per periodi brevi. La permanenza massima è prevista in 30 giorni dalla data del rilascio del visto. Il visto può essere emesso per uno o due ingressi negli stati federali russi. Quello a doppio ingresso viene rilasciato nel caso in cui mentre ci si trova in Russia ci si sposti per visitare i paesi limitrofi prima di tornare e ripartire per l’Italia. E’ sempre consigliabile stipulare anche una polizza di assicurazione sanitaria prima di richiedere il visto.

Tale polizza deve indicare i dati dell’assicurato mettendo in evidenza la somma minima di copertura assicurativa che non può essere minore di trentamila euro. Per ottenere il visto per la Russia senza recarsi all’Ambasciata o al Consolato bisogna rivolgrsi alle agenzie autorizzate. Il costo sarà più elevato per l’intervento di un intermediario ma, la pratica burocratica sarà più facile e veloce rispetto al fai da te. I tempi di rilascio si aggirano intorno ai dieci giorni, mentre potrebbero arrivare a trenta se si prende un appuntamento online con il Consolato russo.

Il modulo per presentare la domanda del visto turistico per la Russia può essere compilato online sul sito del Dipartimento Consolare del Ministero degli Affari Esteri della Federazione russa. In allegato alla domanda è necessario presentare due foto tessera a colori recenti, la polizza sanitaria, il passaporto originale con validità di almeno 6 mesi e la fotocopia dello stesso, oltre al voucher turistico rilasciato dall’agenzia di viaggio in cui si acquista il biglietto aereo per entrare nel territorio russo in vacanza.

Le agenzie accreditate a procurare il visto per la Russia presenti sul web sono di dì norma professionali e competenti; per averne la certezza bisogna verificare che siano accreditate al Consolato della città in cui operano o che abbiano dei partner collaboranti nelle città dove è presente il Consolato russo . In Italia se ne possono trovare a Roma, Milano e Genova. Recandosi personalmente al consolato russo si spendono per il visto circa 35 euro, mentre tramite l’agenzia autorizzata si possono sborsare anche 70 euro. Online è possibile richiedere un preventivo gratuito relativo alle spese.

Visto turistico per la Russia: dove richiederlo, costi e durata