Visto turistico per il Canada: dove richiederlo, costi e durata

Visto turistico per il Canada: quanto costa ottenerlo, dove si richiede e quanto dura il permesso per recarsi in vacanza in questo splendido stato del Nord America

Il visto turistico per il Canada è necessario solo nel caso in cui il soggiorno duri oltre novanta giorni. Per tutti i periodi inferiori è sufficiente possedere l’autorizzazione eTA (Electhronic Athorization) emesso dall’Ufficio Immigrazione canadese, simile all’ Esta ed è obbligatorio dal 29 settembre di quest’anno, anche se la data originaria dell’entrata in vigore era stata fissata per lo scorso marzo. Richiederlo è molto semplice basta compilare l’apposito formulario online presente sul sito Canada.ca/eTa. Per farlo è necessario rispondere ad alcune domande personali per lo stato di salute e la propria condizione penale, oltre a fornire i propri dati.

Bisogna anche indicare il domicilio in cui sarete reperibili una volta arrivati in Canada. Una volta ricevuta la risposta, positiva se tutto è conforme, il sostituto del visto turistico per il Canada dovrà essere stampato e conservato assieme al passaporto elettronico. Il servizio per il trattamento della domanda ha un costo di circa 31 euro, il servizio di compilazione modulo online ha un costo di circa 6 euro, l’assistenza nella compilazione del modulo altri 12 euro, il servizio di trasmissione del passaporto all’ambasciata 25 euro e il servizio di spedizione 8 euro.

Gli importi possono essere pagati con deposito oppure con bonifico bancario, oltre che con carta di credito. Il visto turistico per il Canada è obbligatorio oltre per chi supera una vacanza di 90 giorni, anche per chi studia o lavora in Canada e prevede di fermarsi nel Paese di più. Il permesso eTA è molto simile a quello Esta per gli Usa ma è valido 5 anni. Il Temporary Resident Visa (visto di residenza temporanea) può essere turistico, di transito, di studio o di permesso di lavoro . Per la provincia del Quebec viene impiegato un processo diverso pertanto è consigliabile informarsi presso il consolato o l’ambasciata.

I turisti italiani non hanno bisogno di un visto per andare in vacanza in Canada, ma necessitano solo del passaporto, anche non a lettura ottica, a meno che si faccia uno scalo negli Stati Uniti prima di arrivare in Canada. Ricordiamo che il rilascio del permesso eTA è a discrezione dell’Ufficio Immigrazione e che l’autorizzazione a entrare del paese dipende dalla decisione delle autorità doganali. Se si ritiene di doversi fermare più a lungo, oltre ai termini stabiliti per il viaggio senza visto, è necessario invece richiederlo all’ ambasciata canadese a Roma.

Visto turistico per il Canada: dove richiederlo, costi e durata