E’ meglio visitare un museo da soli o in compagnia?

Visitare un museo da soli sembra triste, ma l'arte fa molta compagnia

Le esperienze vissute in compagnia sono sempre le migliori. Scoprire nuove cose e condividerle con le persone a cui si vuole bene le rende ancora più belle. Anche per quanto riguarda l’arte, solitamente si vuole visitare una mostra o una galleria con qualcuno. Talvolta, però, recarsi in un museo da soli potrebbe rivelarsi un’esperienza davvero unica, da provare. Esistono buoni motivi per farlo. Vediamoli: la prossima volta potreste prendere un momento per voi e andare in quel museo che vi piace tanto.

Il vantaggio nel visitare un museo da soli è sicuramente quello di impostare la visita come si desidera. Non si ha fretta di andare via perché l’amico si è annoiato, si può rimanere a fissare un quadro anche per ore perché non si corre il rischio di non trovare più il proprio partner accanto. Orari e tempi di permanenza li deciderete soltanto voi, nessun altro. E così quando si visitano gallerie che contengono al loro interno moltissime opere, come il Metropolitan Museum of Art di New York, e si deve essere selettivi, potrete scegliere in base ai vostri gusti.

Visitare un museo da soli è un’ottima occasione per passare del tempo con se stessi: la vita al giorno d’oggi è così frenetica che trovare il modo per godere un poco della solitudine potrà farci soltanto che bene. Inoltre, è importante imparare a non avere bisogno necessariamente di un’altra persona accanto per fare ciò che ci piace. L’arte va vissuta a pieno, anche da soli. E perché aspettare che l’altro abbia del tempo libero? Prendetevi un pomeriggio, acquistate il vostro biglietto e andate: sarà uno dei pomeriggi più intensi che avrete mai trascorso.

Chi l’ha detto che per incontrare persone bisogna per forza andare ad eventi, feste organizzate oppure al bar? Lo si può fare anche alle mostre, e sicuramente si avrà maggiori possibilità di imbattersi in gente interessante che condivide i nostri stessi gusti. Andando in un museo in compagnia non avrete il tempo di parlare con altri, mentre da soli avrete maggior tempo per confrontarvi e incrociare qualcuno con cui parlare del vostro quadro preferito o dell’artista che vi piace tanto. E, perché no, probabilmente potrebbe anche nascere una nuova ed interessante amicizia: voi cosa ne pensate?

Se l’arte non rappresenta per voi soltanto una passione, ma anche un lavoro, visitare un museo da soli potrebbe essere la soluzione giusta per trovare nuove ispirazioni, imparare a conoscere altri artisti e fare tesoro del loro lavoro per migliorare il vostro. Il museo sarà per voi uno spazio contemplativo e rilassante, in cui potrete concentrarvi e migliorarvi.

E’ meglio visitare un museo da soli o in compagnia?