Viaggio in Iran, tutte le informazioni

Tutto quello che devi sapere se stai organizzando un viaggio in Iran

L’Iran, o meglio la Repubblica Islamica dell’Iran, è uno stato dell’Asia, e nell’antichità era noto come Persia. Si tratta di un territorio molto antico, abitato fin dai lontani tempi dell’uono di Neanderthal. Il massimo splendore fu raggiunto durante il secondo millennio a.C., quando la sua capitale era Persepoli; città maestose, templi e palazzi abbellivano la zona. I resti archeologici di questa antica città sono tra i più visitati e belli al mondo. Questo stato vanta una storia millenaria di conquiste e dominazioni e i luoghi da visitare sono veramente tanti.

E’ uno degli stati con più aree montuose al mondo, esclusa la parte costiera del Golfo Persico, del Mar Caspio e del Golfo di Oman. Le zone a ridosso del mare sono tra le più frequentate dai turisti che cercano di rimanere in zone sicure, lontano da aree disabitate nel centro del Paese dove è più pericoloso soggiornare per la presenza di estremisti islamici. La capitale è Teheran, con più di dieci milioni di abitanti. La città è servita da due aeroporti internazionali, ed è dotata di una rete metropolitana, in continua espansione. Le cose da vedere in città sono moltissime, eccone alcune.

Tra i vari musei, merita una particolare attenzione la visita al Museo Reza-Abbasi, dove sono esposte ceramiche, gioielli e bronzi del X e Xi secolo. La Persia fu un impero grandioso e oltre ai resti di Persepoli, ci sono molti siti archeologici da visitare, tra cui Kerman, Yadz, Shiraz e Pasaegade. Zona ideale per chi ama la storia e l’archeologia.
Il periodo migliore per un viaggio attraverso l’Iran comprende i mesi di aprile, maggio fino ai primi giorni di giugno e settembre/ottobre; questo perché in inverno il clima è molto rigido e l’estate troppo calda.

Per recarsi in Iran sono necessari il passaporto e il visto, che deve essere chiesto almeno un mese prima della partenza, facendo domanda su apposito modulo e pagando una tassa. I visti turistici hanno validità di 30 giorni. Si consiglia di tenere in agenda anche il numero dell’Ambasciata italiana in Iran, potrebbe tornare utile in caso di furto o smarrimento dei documenti di viaggio. Fare attenzione all’acqua da bere, deve essere in bottiglia e chiusa, ma può succedere di contrarre la gastroenterite anche mangiando frutta o verdura lavata con acqua non idonea. L’Iran non è un luogo pericoloso e gli abitanti sono molto disponibili verso i turisti.

Viaggio in Iran, tutte le informazioni