Viaggiare con i bambini: 8 consigli di Lonely Planet

Viaggiare con bambini e consigli affinché una vacanza tanto desiderata non diventi un incubo ma un momento indimenticabile di divertimento e svago per tutta la famiglia

I consigli per viaggiare con i bambini, ed evitare che un viaggio di piacere si trasformi in un vero e proprio incubo, sono diversi e tutti facili da seguire. Scegliete la meta delle vostre vacanze evitando luoghi troppo lontani da raggiungere, senza che vi sia la possibilità per i bambini di distrarsi. Da escludere, per esempio, lunghi viaggi in aereo o in treno, mentre via libera all’auto e alla nave, in quanto più adatte per creare momenti di svago. Scelta la meta del vostro viaggio, provate a stuzzicare l’interesse dei bambini verso questo luogo, magari raccontando delle storie ambientate in quella città o facendogli vedere dei film o delle fotografie pertinenti e divertenti. Così facendo riuscirete senza dubbio ad incuriosirli e a far nascere in loro il desiderio di fare quel viaggio.

Altri consigli per viaggiare con i bambini riguardano il luogo in cui soggiornare, ovvero la scelta dell’albergo o di un appartamento per le vacanze. La scelta dell’uno o dell’altro, dipenderanno dalle vostre esigenze e da quelle dei bambini. Se cercate un ambiente più intimo che vi dia la possibilità di rientrare in ogni momento, senza dover rispettare orari, e magari poter cucinare con le vostre mani, allora dovrete optare per un appartamento. Se invece volete spezzare la quotidianità e preferite non dedicarvi alle faccende domestiche anche in vacanza, optate per un albergo che però sia in grado di offrirvi anche dei servizi extra, come quello di noleggio biciclette, o la presenza di una sala giochi adatta ai bimbi.

Altri suggerimenti per viaggiare con i bambini concernono il momento del pasto. L’ideale sarebbe un pranzo al sacco, sempre che nel luogo scelto non viga il divieto di consumare cibo per strada. Se così non fosse, lo street food rappresenta la soluzione ideale, seppur non molto salutare, almeno per il pranzo. Altrimenti, prima di sedervi al tavolo di un ristorante chiedete se hanno dei menù specifici per bambini. Per quanto attiene i luoghi da visitare, posti come Musei o Chiese, in qui solitamente è vietato toccare e fare chiasso, sono da evitare. Se proprio non volete farne a meno scegliete un posto in cui potete far indossare ai bambini delle cuffie con audio-guide. Il consiglio è quello di preferire le piazze che ospitano bancarelle o artisti di strada. Qualsiasi sia la vostra scelta, fate in modo di non prevedere, per i vostri bambini, lunghe camminate per raggiungere i posti che vi interessa vedere.

Viaggiare con i bambini: 8 consigli di Lonely Planet