Viaggi vegani: le migliori destinazioni veg-friendly

Per chi ama scoprire le tradizioni locali senza rinunciare alla propria dieta: ecco le migliori destinazioni

Gli amanti dei viaggi vegani spesso si trovano in difficoltà perché non sempre riescono a trovare ristoranti e strutture veg-friendly. Ma quali sono le località consigliate per mangiare vegano? La Germania è una delle mete ideali per tutti i vegani e i vegetariani. La rivista “Saveur” ha nominato Berlino come la “Nuova capitale vegetariana“, tanto che mangiare vegano è oramai parte della quotidianità.

Anche Londra se la cava bene, con il maggior numero di vegetariani d’Europa e 130 ristoranti, tra cui spicca l’Arguably. Secondo l’associazione PETA sarebbe proprio la capitale londinese la città più veg-friendly del mondo. Nella città scozzese di Glasgow, invece, i vegani possono trovare pietanze locali rivisitate in chiave veg-friendly. Negli Stati Uniti sono diverse le località da esplorare: a partire da Portland, con il primo centro commerciale esclusivamente vegano e 47 locali, da cui la carne è completamente bandita!

Seguono, poi, San Francisco e Seattle, città attente al mondo della green economy. Se vi trovate a Seattle fate un salto a Capitol Hil, quartiere noto per la sua movida notturna, ma anche per i locali con menu vegani. In Canada spicca, invece, Vancouver con diversi ristoranti di prestigio, alcuni dei quali premiati per la loro attività, come The Acorn, che ha ottenuto il riconoscimento di “Best New Restaurant”. Altro locale che vi consigliamo, se amate la cucina crudista o siete celiaci, è l’Hen of the Woods.

Spostandoci in Oriente, dove da sempre la cucina a base di verdure è parte integrante della tradizione locale, non avrete difficoltà a scovare dei ristoranti vegani. A Seul, nella Corea del Sud, non perdete la cena all’Hangwachae, fiore all’occhiello della città. Potrete spaziare tra portate a base di spezie, erbe ed ortaggi fermentati, come lo stesso “kimchi”, piatto tipico del Paese. Lo stesso discorso vale per l’India, in particolare a Chennai, nel sud, dove il veganesimo è legato alla tradizione buddista. Ad Amman, in Giordania, non perdete invece i locali storici come il Petra’s Kitchen o il Feynan, dove le portate tradizionali di ortaggi e legumi, come il “falafel” e il buonissimo “hummus”, sono serviti con tisane e succhi di frutta.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggi vegani: le migliori destinazioni veg-friendly