Vacanze 2016, inchiesta Adoc: quanto costa una giornata al mare in Toscana?

I costi mare in Toscana dell'estate 2016 sono destinati a rincarare, come nel resto d'Italia. La regione è una delle più care d'Italia per la spesa balneare giornaliera

L’estate 2016 vedrà i costi mare in Toscana crescere, secondo un’indagine condotta dall’ADOC, l’Associazione Difesa Orientamento Consumatori negli stabilimenti balneari. Il trend dei rincari è presente in tutto il territorio italiano, dunque non solo nelle località marittime toscane più belle, con un aumento generale del 2,4% dei prezzi relativi ai servizi della spiaggia. Insomma, rispetto al 2015 il lettino, lo sdraio e i servizi balneari costeranno di più, e purtroppo chi andrà in vacanza in Toscana non può ritenersi molto soddisfatto, dato che questa regione è una delle più care di tutta l’Italia.

In effetti la spesa giornaliera per usufruire di un giorno su una spiaggia presente sul territorio toscano è piuttosto alta. L’ADOC ha infatti stimato i costi mare in Toscana per il 2016 in circa 36 euro al giorno, considerando l’ingresso lungo le località della Maremma o della Versilia. Ad esso vanno successivamente aggiunti l’ombrellone, il lettino e lo sdraio, con un prezzo inevitabilmente piuttosto alto. Le uniche regioni d’Italia che sopravanzano la Toscana sono la Sardegna, primatista con 40 euro giornalieri di spesa, e la Liguria, che si piazza seconda nella classifica delle spese con 39 euro al giorno.

Inevitabilmente i costi sono destinati ad aumentare se vengono aggiunti i servizi della spiaggia. L’uso dei bagni e delle docce, i bar, la cabina per cambiarsi sono solo alcuni degli extra che vanno aggiunti alla spesa iniziale, che a volte arriva quasi a doppiare il valore di partenza, dai 23 ai 38 euro in più. I costi mare in Toscana seguono pertanto un andamento generale, con la Sardegna nuovamente “maglia nera” della personale classifica, con una spesa giornaliera di ben 80 euro. Va comunque detto che, sebbene sempre più care, le spiagge continuano ad essere il paradiso delle vacanze per molti turisti.

In buona sostanza il mare continua ad essere la meta preferita dal 65% dei vacanzieri italiani, con agosto come periodo di punta per le partenze. I costi mare in Toscana sono dunque in linea con quelli delle altre località balneari italiane e va detto che l’offerta proposta va sempre più incontro alle esigenze dei consumatori. Le proposte extra mare, come discoteche, piscine, centri sportivi e quant’altro hanno ormai fatto capolino nella maggior parte delle spiagge toscane, in modo da offrire ai viaggiatori qualcosa oltre lo splendido Mar Tirreno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vacanze 2016, inchiesta Adoc: quanto costa una giornata al mare in Tos...