Tutto quello che c’è da sapere per visitare Macao

Macao si trova in Cina e dista solamente un'ora da Hong Kong

Secondo l’Euromonitor International, Macao è una delle mete turistiche preferite dai viaggiatori di tutto il mondo e, se anche voi volete visitarla, vi presentiamo una breve guida di questa “Las Vegas” dell’Asia.

Ex colonia portoghese, Macao dal 1999 è tornata alla Cina e ora è una delle 2 Regioni Amministrative Speciali (insieme a Hong Kong) della Repubblica Popolare Cinese. La vita di Macao, tuttavia, è molto diversa da quella frenetica di Hong Kong: ci sono più aree verdi, i ritmi sono più lenti e c’è meno traffico. Passeggiare per le strade della città è un piacere e non s’incontra tutta quella folla di gente a cui si è abituati nella metropoli cinese.

Geograficamente, Macao è un piccolo territorio costiero affacciato sul mar Cinese Meridionale e costituito dalla penisola di Macao e dalle isole di Coloane e di Taipa. Queste si possono visitare facilmente perchè sono collegate alla terraferma da 3 lunghissimi ponti autostradali. Un tempo queste isole erano separate da un istmo (“striscia di Cotai”) che successivamente è stato bonificato e oggi ha dato origine ad un’unica grande area, sede di grandi complessi alberghieri, centri commerciali e casinò.

Raggiungere Macao è molto semplice perché dal Macau Ferry Terminal di Hong Kong partono dei catamarani veloci ogni 20-30 minuti e in poco meno di un’ora si giunge a destinazione. Sapiate che tra Hong Kong e Macao c’è la frontiera e, quindi, tenete a portata di mano il passaporto. Se preferite potete arrivare a Macao anche in elicottero, che parte dal Ferry Terminal ogni mezz’ora e vi permetterà di arrivare in 10 minuti.

Arrivati a Macao, fuori dal ferry terminal, lasciate perdere i vari tour organizzati che vi proporranno appena scesi dal catamarano e approfittate, invece, delle navette gratuite degli hotel: queste teoricamente sono destinate ai giocatori dei casinò ma, in pratica, le utilizzano tutti per spostarsi in città e non pagare il biglietto!

Per spostarvi a Macao, dovete sapere che la città si divide in 2 zone ben distinte tra loro: la parte “vecchia” e quella moderna. La prima è il centro storico vero e proprio, l’altra è la terra degli hotel di dimensioni esagerate (come il Grand Lisboa Hotel) e dei casinò. Anche se la parte antica di Macao è verametne affascinante con i suoi richiami alla dominazione portoghese e i suoi monumenti storici, la Macao moderna è veramente incredibile e molto probabilmente vi ritroverete più attratti da questa che non dalla città vecchia.

Nella old-city c’è tanto da vedere e le viuzze caratteristiche sono piene di negozi e bancarelle con prodotti locali. Da non perdere la piazza Largo do Senado, le Ruinas de São Paulo (la facciata di un’antica chiesa barocca), il bellissimo panorama dalla Forteza da Guia e la chiesa di São Domingos.

La Macao “nuova“, invece, è un trionfo di alberghi di lusso ultramoderni e casinò. I più belli (e stravaganti!) sono sicuramente il Grand Lisboa (con annesso casinò) che con i suoi 281 piani domina tutta la città, il Wynn con le sue luminose fontane danzanti e l’hotel-casinò più imponente di tutti, il Venetian.

Macao è straordinaria e non vi annoierete sicuramente ma cercate di partire nei mesi più secchi (tra ottobre e dicembre) perché è proprio in questo periodo dell’anno che il tasso di umidità e più basso e c’è meno rischio di piogge. Mettete quindi i vestiti in valigia e buon viaggio!

Immagini: Depositphotos

Tutto quello che c’è da sapere per visitare Macao