Seatbelt: cosa significa la scritta in aereo

Ci capita spesso di imbatterci nella parola Seatbelt, quando siamo in aeroporto. Vediamo cosa significa

È una delle parole più frequenti ed importanti che compaiono in un aereo e durante un volo: la parola seatbelt è traducibile in italiano come “Cintura di sicurezza”.È infatti importante, durante un viaggio allacciare le “seatbelt” quando richiesto, in modo da consentire un viaggio più sicuro.

Generalmente, prima del decollo, sono gli assistenti di volo a passare tra i sedili dell’aereo per assicurarsi che tutti i passeggeri abbiano allacciato le proprie cinture: è infatti risaputo che le fasi più “movimentate” di un volo sono l’atterraggio ed il decollo. Vi capiterà quindi di leggere questa scritta una volta lasciato l’aeroporto ed entrati nell’aereo che vi ospiterà durante il volo. Spesso, questa è accompagnata anche da un eloquente simbolo luminoso, così da poter essere più comprensibile.

In genere questa spia luminosa resterà accesa fino a quando, secondo l’equipaggio di volo, è opportuno mantenere allacciate le cinture. In genere, dopo il decollo, sarete liberi di slacciarle, il tutto verrà anche annunciato dagli altoparlanti dell’aereo. Va detto però che in caso di turbolenze, cosa abbastanza comune specie in un viaggio particolarmente lungo, molto probabilmente la spia si riaccenderà, per tutelarvi da eventuali scossoni causati dagli imprevisti del volo. Di norma, prima della fase di atterraggio, il comandante di volo si curerà di comunicarvi che è necessario riallacciare le cinture: se l’annuncio viene fatto in inglese e non siete pratici con la lingua, vi basterà intuire la parola “Seatbelt” per capire di che cosa si tratta.

Ricordate sempre che potrete alzarvi dal vostro posto a sedere (per esempio per andare in bagno) soltanto quando la spia delle cinture di sicurezza si sarà spenta: non ci si può infatti muovere sull’aereo durante le fasi iniziali e finali del volo, tanto meno durante le turbolenze. Sebbene le cinture di sicurezza dell’aereo possano risultare scomode, queste sono una fondamentale misura di tutela durante il viaggio, e tendono a minimizzare gli infortuni che potrebbero accadere nella traversata: è quindi importante sapere come vengono chiamate sia in italiano che in inglese, lingua universalmente utilizzata in aerei ed aeroporti.

Negli ultimi anni sono state sollevate critiche da parte di alcune compagnie aeree riguardo all’effettiva utilità delle cinture, specie durante gli incidenti più gravi, tuttavia queste critiche sono abbastanza isolate, ed è ormai risaputo che le cinture sono necessarie a bordo di ogni volo, affiancate da altri strumenti utili a minimizzare i danni, come le mascherine per l’ossigeno.

L’INGLESE PER VIAGGIARE, LE PAROLE UTILI IN AEROPORTO

Seatbelt: cosa significa la scritta in aereo