I rituali e i festival più eccentrici

Usanze e tradizioni folli in giro per il mondo, dal salto del neonato al rapimento della sposa

Abbiamo imparato a meravigliarci dinanzi alle follie che ci provengono dal mondo. Eppure queste non finiscono mai. In occasioni particolari, intrecciate alla cultura e alla storia del posto, le tradizioni raggiungono il loro apice, rappresentando in poche azioni le eccentricità del popolo, in eventi da non perdere. A costo di dover viaggiare per il mondo per rincorrere un formaggio.

In Spagna una tradizione molto sentita e decisamente insolita è quello del “salto del neonato”, che servirebbe ad allontanare gli spiriti maligni dagli infanti e proteggerli dalle maledizioni. Il rito si tiene ogni anno durante il Colacho Festival, nella regione Murcia, ma non preoccupatevi, non sono i piccoli a dover saltare. Spetta ad un uomo vestito da diavolo fare il clamoroso salto in lungo, lanciandosi su una serie di materassi dove riposano i neonati ignari. Salti strani anche ad Alicante: il 24 giugno i più giovani saltano sui falò per assicurarsi una stagione ricca di novità, per un’estate da non dimenticare.

A Brockworth, nel Gloucestershire, invece, si corre dietro a un formaggio per le strade e lungo un pendio erboso molto ripido: durante il concorso del Cheese Rolling i partecipanti fanno rotolare un’enorme forma di formaggio dalla cima di una collina. Vince chi riesce a scendere più velocemente.

Ma sono i matrimoni ad offrire chicche e tradizioni davvero interessanti. E non parliamo soltanto del lancio del bouquet, che ormai è diventato tradizione anche in Italia. E New Orleans batte tutti: la tradizionale torta nuziale viene farcita con tanti oggetti, generalmente ciondoli d’argento legati a nastri che cadono all’esterno del dolce. Prima del taglio di buon auspicio, gli invitati tirano i nastri e chi trova un anello ha un matrimonio in vista, mentre chi recupera un ditale, potrà scordare per sempre le nozze.

A proposito di matrimoni, la tradizione romena più in voga è quella del rapimento della sposa da parte della famiglia d’origine, per cui il marito dovrà pagare il riscatto per liberare la donna della sua vita. La comunità degli Amish invece, usa una cerimonia semplice che si può svolgere soltanto nei mesi di  novembre e dicembre, quando le coltivazioni sono ferme. Come regali nuziali, arnesi per lavorare e piatti e forchette per mangiare. Nelle Hawaii niente articoli che richiamano il lavoro: il regalo più bello che possiate fare è una ghirlanda di fiori colorati e profumati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I rituali e i festival più eccentrici