Réunion… Viaggio nell’isola che non c’è

Un gioiello sperduto nell'Oceano Indiano poco conosciuto rispetto alla più grande Mauritius, che con lei fa parte dell'arcipelago delle Mascarene

Poco battuta dalle rotte del turismo di massa, Réunion è una splendida isola dell’Oceano Indiano, situata ad est del Madagascar. E’ un DOM, un Dipartimento della Repubblica Francese, e fa parte delle Isole Mascarene di cui tutti ricordano solo Mauritius.

Réunion, totalmente diversa dalla conosciutissima Mauritius, è la meta ideale per chi vuole fare una vacanza all’insegna del movimento, dell’aria aperta e della scoperta di mille ambienti diversi. Oltre ad un mare da sogno, 200 chilometri di linea costiera, alle spettacolari distese di sabbia e alle altrettanto spettacolari scogliere, infatti, l’isola ha un’interessante varietà di paesaggi di cui sono protagonisti, ad esempio, i suoi vulcani, uno spento che supera i 3000 metri di altezza (Piton des Neiges) e un altro vulcano attivo e in ottima forma (Piton de la Fournaise). Non solo, si spazia dalle colline coltivate a canna da zucchero alla foresta tropicale, dai pascoli alpini alla desolazione delle pianure vulcaniche.

L’isola, quindi, non offre solamente vita da spiaggia e fondali da esplorare, tra le alternative ci sono anche spettacolari percorsi di trekking e canyoning. L’unico periodo indicato per fare trekking sulle montagne di Réunion è la stagione secca, che va da aprile a settembre.

A Réunion, di sicuro, non si rinuncia al lusso, infatti la qualità della vita non si discosta di molto da quella della Francia continentale. Purtroppo, però, questo significa che i prezzi sono piuttosto elevati.

St. Denis, la capitale di Réunion, è una città affascinante, vivace e particolarmente costosa. La zona più elegante di St-Denis è Le Barachois, all’estremità orientale del lungomare, dove si trovano bar esclusivi, caffè all’aperto e l’Hôtel le Saint-Denis, uno degli alberghi più lussuosi. Da non perdere i giardini botanici (Jardin de l’Etat), molto belli e rilassanti, poi le sontuose residenze creole, che potrete scoprire girando per la città e il principale mercato dell’artigianato, il Grand Marché, dove vengono venduti i più svariati articoli, fra cui oggetti in legno malgasci, spezie, ceste e mobili.
Il mare a Réunion non è tutto, ma nei fine settimana e durante i periodi di vacanza St. Gilles les Bains attira orde di visitatori e le spiagge e i ristoranti sono molto affollati.

Vale la pena di dedicare alcune ore anche alla città di St. Paul, spesso trascurata dai turisti che si affrettano verso la bianca spiaggia situata più a sud. L’ex capitale di Réunion, con i suoi edifici storici sul lungomare, fiancheggiato da cannoni e ombreggiato da palme da cocco sparse qua e là, conserva un’atmosfera tropicale e coloniale.

L’isola si esplora facilmente con Les Cars Jaune, gli autobus gialli che collegano i principali insediamenti, o in alternativa si può noleggiare un’automobile a prezzi abbastanza abbordabili. La strada tra le montagne offre scenari mozzafiato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Réunion… Viaggio nell’isola che non c’è