Il priorato a Rennes-le-Château e i misteri dei templari

Un paesino nel dipartimento dell’Aude, nella Francia meridionale, che nasconde incredibili misteri

Rennes-le-Château è un paesino di circa trecento abitanti situato nel dipartimento dell’Aude, nella Linguadoca, nel Sud della Francia. Conosciuto per gli incredibili misteri che aleggiano su un borgo tanto piccolo. Proprio di recente il programma Tv Voyager gli ha dedicato un dettagliatissimo servizio.

Tutto iniziò il 6 novembre 1244, quando François Pierre d’Hautpoul, marchese di Blanchefort e signore di Rennes-le-Château fece testamento e lo fece registrare dal notaio Captier di Esperanza. Nel testamento si parla di un segreto di Stato.

La famiglia d’Hautport-Blanchefort vantava, tra i suoi antenati, un membro dell’Ordine dei Templari: Bertrand Blanchefort, sesto Gran Maestro dei Cavalieri Templari. Pare che questo abbia inciso molto sui fitti misteri e sulle morti che, nel tempo, sono avvenute in questo luogo.

rennes-le-chateau_wiki_500

Addirittura l’incisione su un calvario, fatta fare nel 1981, mostra la scritta “Christus A.O.M.P.S. Defendit“. Molti leggono in queste righe il motto del Priorato di Sion (quello di cui si parla nel Codice da Vinci di Dan Brown): “Christus Antiquus Ordo Misticusque Prioratus Sionus Defendit“ovvero “Cristo difende l’antico ordine mistico del priorato di Sion”. Parleremmo quindi proprio dell’Ordine dei Templari e di una serie di casi legati a ritrovamenti di documenti e oggetti avvenuti nel tempo.

rennes-le-chateau-tour-magdala_wiki_500

Il primo giugno del 1885, l’abate François Bérenger Saunière venne nominato parroco del paese. Al fine di trovare i documenti dei suoi confratelli iniziò allora un’attività che possiamo ritenere piuttosto inquietante: la profanazione notturna delle tombe. Alcuni testimoni affermarono di averlo visto prendere la direzione di Rennes-les-Bains, attraversare il “Bosco dell’Uomo Morto” e raggiungere la “Pierre du pain”, dove si diceva il diavolo avesse lasciato l’impronta della sua mano.

rennes-le-chateau-asmodeo_wiki_500

Storie aberranti in quel del Sud della Francia, e molte le testimonianze. Una serie di omicidi legati a questo villaggio dopo la morte del prelato: l’abate Gélis, amico e confidente di Saunière, verrà ucciso e trovato con la testa spaccata. La sua tomba, orientata verso Rennes-le-Château, reca impresso un simbolo dei Rosa-Croce. Nella notte tra il 14 e il 15 febbraio 1987 anche la tomba di Saunière fu stata profanata. Per chi volesse conoscere il mistero dei templari questo piccolo borgo francese è solo l’inizio di un mondo da scoprire. A partire dal comune italiano di Rosazza, in provincia di Biella, detto anche la Rennes-le-Château italiana.

Il priorato a Rennes-le-Château e i misteri dei templari