Pericolo: alla larga da queste spiagge

Meduse letali, squali feroci e inquinamento radioattivo, ecco i luoghi dove non fare il bagno può diventare un incubo

Gli squali infestano le acque intorno a Fraser Island, nel Sud-Est del Queensland, ma anche praia de Boa Viegem a Recife in Brasile il bagno è molto rischioso per le stesse inquietanti presenze, dal 1992 si sono verificati almeno 50 attacchi tra cui 19 fatali. Ogni anno tra ottobre e aprile innumerevoli branchi di Cubomeduse si avvicinano alla costa dei Northern Territory e del Queensland: si tratta della specie più velenosa al mondo della medusa, responsabile di almeno 70 morti dal 1883.

Ma non sono soltanto gli animali a causare divieti di balneazione. Alcuni lidi sono da considerarsi pericolosissimi a causa dell‘inquinamento anche radiattivo che tiene i bagnanti lontani dalle acque.

I dieci posti dove è severamente sconsigliato bagnarsi sono:
 
1. Fraser Island, Australia
Squalie meduse in acqua, ragni e dingo sulla terraferma
 
2. Gansbaai, Sudafrica 
Otarie da pelliccia che attaccano gli uomini che si avvicinano
 
3. Hanakapiai, Hawaii 
Le forti correnti e le onde rendono il nuoto un’attività pericolosissima
 
4. Praia de Boa Viegem, Brasile 
Squali che si avvicinano sempre più alla spiaggia
 
5. Northern Territory e Queensland, Australia 
Cubomeduse, la specie più velenose al mondo della medusa
 
6. Volusia County, Florida 
Attacchi di squali fatali
 
7. Chowpatty Beach, India 
La più inquinata al mondo
 
8. Copacabana, Rio de Janeiro, Brasile 
Spiaggia più famosa al mondo per i furti
 
9. Atollo di Bikini, Isole Marshall
Radiazioni nucleari e squali
 
10. Red Triangle, California, Usa
Presenza di enormi squali bianchi.
 

 

Pericolo: alla larga da queste spiagge