Partenza in aereo? Cosa controllare una settimana prima del volo

Le compagnie possono modificare il posto che hai scelto. Ecco come non farsi cogliere impreparati

Hai già acquistato il biglietto aereo e stai già pregustando la tua sospirata vacanza? Prima di “parcheggiare” il tuo cervello in ferie in vista del meritato riposo, per evitare brutte sorprese ti consigliamo di effettuare – circa una settimana prima del tuo volo – un veloce check sulla tua prenotazione. Le compagnie aeree hanno infatti la facoltà di modificarla, rendendo il tuo viaggio molto meno comodo del previsto.

L’aeromobile per esempio può essere sostituito all’ultimo minuto, senza che i passeggeri vengano avvertiti. Il volo può essere annullato o subire ritardi, possono essere modificati gli scali previsti e, non da ultimo, può variare l’assegnazione dei posti: anche se hai pagato per sederti nella fila X vicino al finestrino, non sentirti quindi sicuro di poter occupare proprio quel posto. Se credevi di aver pagato per viaggiare su un sedile con spazio extra davanti, potresti scoprire amaramente che il posto che avevi scelto non corrisponde a quello su cui sarai posizionato. Un problema non da poco per chi ha problemi alle gambe e desidera viaggiare in modo confortevole. Potresti rimanere spiacevolmente sorpreso anche nello scoprire di essere seduto nella fila dove sono posizionate le uscite di emergenza. In questi posti, non è possibile tenere alcun oggetto – né una borsetta né un cappotto – nello spazio davanti ai piedi durante il decollo e l’atterraggio. E, soprattutto, i passeggeri devono essere in grado di collaborare con il personale in caso di pericolo. Non esattamente il massimo per chi soffre un po’ d’ansia.

Certo, le compagnie aeree fanno il possibile per assicurare ai passeggeri di occupare il posto che hanno prenotato. Ma non sempre è possibile. Cosa fare allora per non farsi cogliere impreparati? Ti consigliamo di monitorare costantemente le condizioni del volo nel periodo che precede il decollo e, se noti variazioni, di contattare il servizio clienti per l’assistenzaLa compagnia potrebbe risarcirti o decidere di andare incontro alle tue esigenze. Proprio così. Se avevi optato per sederti vicino all’ala perché c’è maggiore stabilità e, invece, ti ritrovi in coda, con una telefonata potresti cambiare le cose. E risparmiarti così il fastidioso su e giù di eventuali turbolenze.

Partenza in aereo? Cosa controllare una settimana prima del volo