Paese che vai, divieto che trovi: i più assurdi in giro per il mondo

In Corea del Nord evitate i jeans, mentre in Burundi mai fare jogging in compagnia se non volete rischiare grosso...

Quanto si viaggia è sempre bene partire informati onde evitare di incorrere in pesanti sanzioni. Può capitare infatti che ciò che a noi sembra del tutto normale e lecito in altri Paesi è invece vietato. Sapevate ad esempio che in Burundi non si può fare jogging in gruppo? L’attività è proibita dal 2014 per volere del presidente Pierre Nkurunziza. La motivazione? Potrebbe trattarsi di “una copertura per pianificare attività sovversive contro il governo”.

Chi va dal parrucchiere in Iran deve invece fare attenzione alla propria acconciatura: il gel è vietato, così come code e chignon di ogni tipo. Restrizioni sul look anche in Corea del Nord: mai indossare jeans o farsi un piercing se non volete scatenare le ire di Kim Jong-un, contrario a ogni contaminazione occidentale.

Se avete in programma una serata fuori con amici fate attenzione a dove vi trovate: in Giappone, ad esempio, è vietato ballare in pubblico. Muoversi a ritmo di musica, considerato indecoroso, è possibile solo in alcuni locali e solo fino a mezzanotte. In Turkmenistan non azzardatevi a cantare in playback, attività fuori legge dal 2015 per “preservare la cultura autentica del Paese”. Se siete nelle Filippine e pensate a una serata di karaoke, ricordatevi che è proibitissimo intonare anche solo qualche nota di My Way di Frank Sinatra che, pare, istigherebbe all’omicidio. A Singapore poi, a meno che non abbiate una precisa prescrizione medica, non fatevi mai beccare a masticare gomma.

In Michigan fate attenzione a chi corteggiate: se è una donna sposata rischiate fino a cinque anni di carcere, mentre in Tennessee le donne non possono chiedere appuntamenti agli uomini. E se vi trovate nel Massachussets e avete intenzione di fare sesso con un cow boy dopo il rodeo, aspettate che tutti i suoi cavalli siano rientrati nella stalla, per non rischiare tre mesi di carcere e 30 dollari di multa.

E se avete proprio intenzione di morire durante la vostra vacanza a Londra, per lo meno non fatelo nella House of Parliament: è contro il regolamento!

Paese che vai, divieto che trovi: i più assurdi in giro per il m...