Ostello sì, ma con un’atmosfera unica

Soggiornare a prezzi contenuti ma in posti davvero unici al mondo

Tanti letti a castello piccoli e scomodi, sistemati in un’orribile camerata per giunta senza finestra. Nell’immaginario collettivo questo è l’ostello. Ma se in passato questa descrizione corrispondeva il più delle volte a realtà, oggi non è più così. Pur rimanendo una sistemazione economica, cosa che non guasta in tempo di crisi, in molti centri ospitalità si può godere di un soggiorno di classe a prezzi contenuti. Il tutto senza rinunciare a un’atmosfera di libertà e a un ambiente informale e giovane. Di seguito una lista di ostelli chic e di design, sparsi in tutto il mondo, dove fare tappa per riposare dalle fatiche del viaggio e socializzare con altri ospiti, senza spendere un occhio della testa e rinunciare a qualche lusso e confort. Anche se per trovare quello più affine alle proprie esigenze basta digitare Hostelsclub.com.

Il Portogallo è sicuramente il paese che vanta gli ostelli più originali. Tra questi spicca il Black & White Hostel di Porto. L’intera struttura è scenografica, e le camere sono vere e proprie opere d’arte. Anche a Barcellona, in Spagna, se ne trovano di cool, ma al tempo stesso economici. Un nome per tutti? Il Chic&Basic Tallers, una struttura elegante con interni luminosi e rilassanti. Le stanze sono dotate di aria condizionata, tv al plasma e altoparlanti per ascoltare la musica selezionata dallo staff o quella del proprio mp3. Raffinato e affascinante, situato in un palazzo storico del 18esimo secolo, è il Cat’s Hostel di Madrid, dove la prima colazione, inclusa nel prezzo (tariffe a partire da 13 euro a persona), è servita nel cortile interno. Oltremanica, a Londra, si trova Ashlee House, ostello caratterizzato da uno stile moderno e situato in una posizione imbattibile: a due passi da Covent Garden. A Berlino, vicinissimo al mitico Checkpoint Charlie, si trova invece il City Hostel Berlin. Stile elegante, ampie sale comuni con biliardo e calcetto, pulizia impeccabile. Ad Amsterdam, le stanze del St. Christopher @ Winston sono state dipinte da artisti locali e internazionali. D’autore anche il Grand Hostel Buda, a Budapest, in Ungheria. Qui ogni stanza è ispirata ad un colore e ad uno stile. Si gode di una vista panoramica su Vienna al Palace Hostel. Immerso nel verde, è il luogo ideale per rilassarsi o giocare a golf (al suo interno un campo da minigolf). È una vera oasi di benessere il Plus Florence. Situato nel cuore storico di Firenze è dotato di ristorante, bar, cinema, piscina, sauna, bagno turco, area fitness e connessione Wi Fi. Fantastico il New York Loft Hostel, un appartamento a pochi minuti dal cuore della vita cittadina, con la Jacuzzi in giardino. In Danimarca si trova invece l’ostello più grande del mondo, il Danhostel di Copenhagen City, che conta ben 1020 posti letto.

Ma se si è in cerca di un soggiorno surreale? Non resta che optare per un mezzi di trasporto dismesso trasformato in ostello. Uno dei più esclusivi è il Jumbo Hostel. Questo aereo-ostello, ricavato all’interno di un modello dismesso di Boeing 747-200, costruito nel 1976 e che ha volato negli ultimi anni di servizio per la compagnia svedese Transjetsi, si trova parcheggiato all’aeroporto di Arlanda, Stoccolma. Le stanze private partono da 108 euro per camera, e la colazione è inclusa nel prezzo. Impagabile dormire nella suite ricavata dalla cabina di pilotaggio, con vista mozzafiato sulla pista. Sull’incantevole spiaggia della costa di Mossel Bay, affacciata sull’Oceano Indiano, in Sudafrica, si può invece soggiornare in uno dei tanti vagoni letto del Santos Express Train Lodge. Qui i sogni d’oro sogno assicurati anche dal prezzo speciale: stanze private a partire da 20 euro e posti letto in camerate a partire da 8 euro. Tra gli ostelli bizzarri non può sicuramente mancare la house-boat. Solo ad Amsterdam se ne trovano tre: il B&B Boat Friesland, l’Hotelboat Zwaan (è ormeggiato vicino alla stazione centrale e offre la possibile di prenotare la Cabina del capitano e perfino noleggiare l’intera barca per fare tour per i canali olandesi) e l’Hostel Lum ‘n Abner Amsterdam. Se vis tuzzica l’idea di galleggiare è da provare anche il Boathotel Fortuna di Budapest. Si tratta di una grande barca a due piani, ormeggiata sulle rive del Danubio, a pochi minuti dal centro. Offre stanze private a partire da 53 euro e posti letto in camerata da 15 euro a notte.

In Italia si trova invece a Foligno, nel cuore verde d’Italia, Palazzo Pierantoni. Un ostello a cinque stelle realizzato all’interno di un’antica dimora di uno dei più particolari centri dell’Umbria. Strategica anche la sua posizione. A pochi minuti d’auto, itinerari irrinunciabili: Assisi, Perugia, Gubbio, Todi, Spoleto, scrigni di tesori tutti da scoprire. Perché il viaggio non finisca mai.

Ostello sì, ma con un’atmosfera unica