Noleggiare un camper: tutto quello che c’è da sapere

Noleggiare un camper significa essere indipendenti, risparmiare e godersi la vacanza. Qualche consiglio può aiutare a capire come fare

Noleggiare un camper significa non guardare mai l’orologio, fermarsi quando e dove si vuole e cambiare facilmente l’itinerario. Il camper è sinonimo di libertà. Bisogna conoscere a fondo la ragioni per cui l’affitto di una casa mobile è conveniente. Qualche consiglio può essere utile: risparmio economico, spazio per gli abiti, autonomia per le esigenze alimentari e fisiologiche. Ci sono modelli differenti per ogni esigenza di viaggio. In Italia sono molte le aree camping da sfruttare. Nel nord Europa ci sono aree attrezzate con servizi pubblici. La meta aiuta a scegliere il camper.

Il camper da noleggiare varia a seconda del viaggio. Per una vacanza di più giorni con la famiglia, il mansardato, è il mezzo ideale: letti sempre pronti, cucina e bagno spaziosi. Uno spostamento di lavoro o una gita romantica richiedono il van, però bisogna essere affiatati e non utilizzare molto bagno e cucina. Il profilato è decisamente adatto per un fine settimana: senza mansarda e facile da guidare. Il motorhome, grazie alle ampie vetrate, è adatto per i viaggi itineranti. In camper si può davvero andare in tutto il mondo senza porre limiti alla fantasia.

Noleggiare un camper spazioso per un viaggio itinerante, consente l’utilizzo del bagno per la doccia quotidiana. Mai dimenticare di ricaricare e scaricare il serbatoio dell’acqua. Si trovano postazioni in molti autogrill. Se si utilizzano i campeggi, non serve un bagno ampio. La cucina piccola va bene per chi mangia nei ristoranti. Dopotutto verrà utilizzata solo per conservare i prodotti locali da portare a casa o per tenere una bevanda in frigo. Se si vuole preparare autonomamente le proprie pietanze, per far fronte, ad esempio, alle intolleranze alimentari, è bene avere una cucina ben equipaggiata.

Con i consigli del noleggiatore, è semplice gestire il camper, ma è bene non sprecare le risorse. Tenere a mente di ricaricare i serbatoi per acqua e gas e le batterie per l’energia. Noleggiare un camper spesso significa avere un equipaggiamento completo. E’ bene fare una verifica ed eventualmente portare qualche attrezzo da casa, magari per la cucina. Lo spazio non manca, così come gli accessori per il trasporto di moto e biciclette, ma è bene preparare borse facilmente ripiegabili negli armadi una volta sistemati gli abiti. Per chi vuole trattarsi bene e sognare un po’, esistono dei fantastici camper di lusso.

Noleggiare un camper: tutto quello che c’è da sapere