Classifica delle più belle isole dei Caraibi

Isole Vergini, Antille, Aruba e moltissime altre isole da favola: scoprite la classifica delle isole caraibiche più affascinanti al mondo e organizzate il vostro prossimo viaggio

Isole Vergini, Antille Francesi, Piccole Antille: in breve i Caraibi. Non servono troppe descrizioni, le isole caraibiche sono il sogno di tutti: spiagge lunghe e bianche, mare cristallino, come scegliere la meta più adatta a voi? Semplice, scopritelo leggendo questo articolo e sicuramente troverete il posto dei vostri sogni! Le isole caraibiche sono una destinazione giovane e molto amata per la bellezza dei panorami: bellissime spiagge dove fare lunghe passeggiate e, per chi al mare vuole unire storia e cultura, c’è la straordinaria possibilità di perdersi fra le vie colorate dei centri città. Ma non dimentichiamoci delle musiche tradizionali: ogni destinazione ha la sua, ma il ritmo spumeggiante e travolgente che accomuna mambo, salsa, merengue e raggae vi travolgerà per l’intera vacanza.

Se pensate alle isole caraibiche, pensate sicuramente ad una vacanza spettacolare, quasi da sogno, per qualsiasi occasione; che sia Ferragosto o Capodanno, la bellezza di questi luoghi vi lascerà a bocca aperta. Il clima, prevalentemente tropicale e favorevole per la maggior parte dell’anno, rende queste isole una meta perfetta in moltissime occasioni. Nelle isole caraibiche le temperature sono alte e, in alcuni casi, sfiorano i ventinove gradi. Vi potrete godere giornate molto lunghe e soleggiate ed un mare turchese, dalla temperatura gradevole.

Barbuda, Antigua e Bahamas il triangolo da sogno

Se avete intenzione di intraprendere un viaggio verso questo straordinario paradiso terrestre, è bene sapere che a Barbuda e Antigua il tempo è sicuramente più favorevole da dicembre ad aprile, in quanto il caldo è più contenuto e l’afa si fa sentire meno. Se invece, per questioni lavorative, avete la possibilità di viaggiare solamente in estate, vi consigliamo di prendere in considerazione i mesi di giugno e luglio. Una fantastica ed indimenticabile crociera ai Caraibi è sicuramente la crociera con destinazione Bahamas. Le Bahamas, insieme alle straordinarie Isole Vergini ed Antille francesi, sono un altro meraviglioso paradiso caraibico. Il periodo ideale per intraprendere un viaggio via mare verso queste isole è durante la stagione secca, ovvero da novembre ad aprile, in modo da poter godere al meglio delle bellezze ineguagliabili del territorio.

In generale, dunque, possiamo affermare che il periodo migliore per un viaggio ai Caraibi va da novembre ad aprile anche se dobbiamo considerare prezzi elevati essendo periodo di alta stagione. Un buon compromesso fra costi e temperature, potrebbe essere quello di organizzare il proprio viaggio nel periodo di maggio, quando la stagione delle piogge è ancora lontana ed il clima permette di godersi pienamente le giornate in riva al mare. Non dimenticatevi di scegliere una buona assicurazione, la quale vi permetterà di rilassarvi e di godervi in totale tranquillità le bellezze paesaggistiche dei Caraibi.

Isole Vergini

Fra le isole caraibiche più belle in assoluto, vogliamo ricordare le famose Isole Vergini, costellate da eleganti resort, spiagge lunghe e silenziose caratterizzate da alte palme ed un cielo blu, oltre ad indimenticabili tramonti. Le incantevoli Isole Vergini sono un susseguirsi di spettacolari paesaggi naturali con un ecosistema protetto da venti parchi e, ad oggi, meta di un turismo esclusivo, oseremmo dire d’élite.

  • L’arcipelago delle Isole Vergini Americane è costituito da sessanta isole, facenti parte delle Piccole Antille, e trasformate dagli Stati Uniti in una delle mete turistiche più gettonate del Mare dei Caraibi. Collegate tra di loro da battelli o piccoli aerei da turismo sono luoghi che lasceranno un ricordo indelebile
  • Le Isole Vergini britanniche sono state isolate per lungo tempo: fra le più importanti vogliamo ricordare St. John, St. Croix e St. Thomas, caratterizzate da una natura selvaggia ed incontaminata, spiagge bianche e acque cristalline. Oggi meta gettonatissima sono frequentate da turisti americani, italiani e russi.

Inizialmente, le Isole Vergini, erano abitate da popolazioni caraibiche, le quali furono spazzate durante il periodo della colonizzazione e rimpiazzate da popolazioni di origine africana che, in condizioni di schiavitù, coltivavano piantagioni di zucchero. Ad oggi queste piantagioni non esistono più ma i discendenti di queste popolazioni vivono ancora sull’arcipelago e condividono una cultura detta delle Indie occidentali. La principale fonte di ricchezza delle Isole Vergini, oggigiorno, è senza dubbio il turismo; grazie all’assenza di tasse molti panfili vengono registrati proprio qui e sono un paradiso fiscale ambito da possidenti ed armatori. Se desiderate intraprendere un viaggio alle Isole Vergini, potete immaginare di pernottare in lussuosi resort, così come in dimore storiche di epoca coloniale legate alla storia di grandi pirati del tempo. Se siete sportivi accaniti, potrete svolgere snorkeling, scuba diving, kayak e trekking subacqueo. I meno temerari, invece, potranno dedicarsi a piacevoli passeggiate e all’acquisto di oggetti locali tipici.

Cosa vedere alle Isole Vergini

La città principale, capitale delle Isole Vergini Americane, è Charlotte Amalie: punto strategico di attracco per le navi da crociera che esplorano le bellezze dei Caraibi. Charlotte Amalie è un agglomerato di viuzze che si sviluppano fra antichi edifici coloniali danesi ed un mix di musica, colore, sapori e una gran gioia di vivere. Il modo migliore per iniziare a scoprire questo antico gioiello è quello di prendere parte all’Historic Main Tour, il modo più diretto per entrare in stretto contatto con la cultura del luogo. Si tratta di un percorso di circa due ore e mezza che vi porterà alla scoperta dei luoghi più antichi ed importanti della città: qui, avrete la possibilità di assaporare pietanze tipiche locali. Fra le scoperte che farete durante la visita, vi sorprenderanno il Fort Christian e l’Emancipation Garden, il quale commemora la liberazione degli schiavi neri; a seguire ancora antiche case coloniali danesi fino alla dimora del famoso pirata Barbanera, nota anche come Blackbeard’s Castle, in cui oggi è possibile pernottare. Preziosissima è anche la sinagoga B’racha V’shalom Uv’gimilut Hasadim, la più antica dei Caraibi e famosa per il suo pavimento di sabbia. Poco distante da questa deliziosa capitale, si trova Frenchtown, dimora ufficiale della comunità di Frenchie, discendenti degli Ugonotti.

Dedicatevi, poi, una rilassante pausa pranzo i uno dei tipici ristoranti di pesce affacciati sul porticciolo: uno spettacolo irripetibile ed indimenticabile! Da qui potrete osservare i pescatori impegnati nelle loro attività ed ammirare le casette colorate tipiche del luogo, proprio come in un bel film. Il Mountain Top è il punto più alto dell’isola, da cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato sulle Isole Vergini Americane e Britanniche, su Megens Bay e St. John. Da qui non potrete certamente perdervi il Drake Seat ovvero il punto esatto in cui Sir Francis Drake si soffermò ad ammirare il canale di passaggio tra le isole. Dopo una lunga camminata, l’ideale è rilassarsi in riva al mare e le Isole Vergini sono uno tra i luoghi migliori per farlo: da Megens Bay Beach a Coki Beach, fino a Bolongo Bay avrete l’imbarazzo della scelta. In queste località potrete praticare kayak e snorkeling, ammirare fantastiche creature marine o, più semplicemente, sorseggiare un buon drink in riva al mare.

Antille francesi

Le Antille Francesi fanno parte delle isole caraibiche e sono una meta sognata da moltissimi. Non appena sbarcherete, vi renderete subito conto che nelle Antille Francesi è racchiuso un patrimonio dal valore inestimabile. Questo arcipelago è composto da quattro isole principali che comprendono Guadalupe, Martinica, Saint Martin e Saint Barthélemy. Le Antille Francesi sono caratterizzate da un mare cristallino, spiagge sabbiose e paesaggi naturali che non necessitano di parole ma semplicemente sono mozzafiato.

Antille Francesi: i posti imperdibili da visitare

Bella come un sogno, Guadalupe, si estende fra due isole e costituisce il luogo ideale per poter scoprire pesci e coralli e, dunque, svolgere attività sportive, quali scuba diving e snorkeling. Imperdibile è la spiaggia di Sainte-Anne, circondata da una vasta distesa di palme di cocco e molto amata dai turisti. Le due isole principali che compongono Guadalupe sono molto diverse tra loro: Basse Terre è la più verde e selvaggia, mentre Grand Terre offre vaste spiagge dove rilassarsi. Martinica, insieme a Guadalupe, è una delle più gradi isole delle Antille Francesi ed è molto ambita dai turisti. È un’isola da non perdere assolutamente, saprete farvi conquistare dalla ricca vegetazione e dalle splendide spiagge che caratterizzano il territorio. Per scoprire un po’ di storia, vi consigliamo di visitare il centro di Fort-de-France che sorge sulla costa e offre un gran numero di musei, parchi ed un imperdibile acquario. Vi suggeriamo di rilassarvi presso le spiagge di Anse Trabaud, Anse Michel e Cap Chevalier, i veri gioielli dell’isola.

Saint Martin, invece, è un’isola tutt’ora contesa tra Francia e Olanda ed è suddivisa in due parti. Nella parte francese, potrete visitare le meravigliose spiagge di Baie rouge, la quale alterna sabbia bianca e scogliere rosse; Happy Bay ed Orient Beach, ideale per chi ama fare sport subacqueo. L’isola di Saint Barthélemy è piccola ed esclusiva, tanto che nel corso degli anni ha ospitato personaggi di spicco come Rockfeller. Saint Barthélemy vanta una dozzina di splendide spiagge circondate dalla barriera corallina, tra le quali Shell Beach, Anse de Salines e Saint Jean. Molto vivace è anche la vita notturna e, se state cercando una buona combinazione fra divertimento e relax, questa è l’isola che fa per voi! Se desiderate fare un vacanza ai Caraibi e, in particolar modo, alle Antille francesi, dovrete considerare di essere praticamente in Francia, quindi i costi saranno al pari di quelli europei. Sicuramente il prezzo varierà a seconda del tipo di vacanza che desiderate fare: è molto facile risparmiare scegliendo di alloggiare in appartamento invece che in un lussuoso resort, e mangiare ottimo street food. Ciò di cui siamo certi, però, è che una vacanza alle Antille Francesi rimarrà un ricordo indelebile ed un viaggio da fare almeno una volta nella vita.

Isole caraibiche low cost

Un viaggio alle isole caraibiche può benissimo rientrare in un budget ridotto, basta sapere dove andare e come muoversi.
Innanzitutto, è fondamentale pianificare un viaggio in un periodo di bassa stagione, in cui le temperature sono buone e non c’è troppo affollamento; fondamentale è anche saper scegliere l’alloggio giusto. Dimenticatevi lussuose palafitte sul mare,ma sarete vicinissimi alla spiaggia e godrete di un alloggio comodo e ben servito come, per esempio, un appartamento.

Isole caraibiche economiche: quali visitare

Grenada, meta relativamente economica, conosciuta anche come l’isola delle spezie offre lunghe lingue di spiaggia sabbiosa ed un mare da invidiare! Il secondo luogo paradisiaco dove trascorrere una vacanza low cost è Tobago: un bellissimo atollo dove trascorrere una vacanza indimenticabile. Qui potrete alloggiare presso una casa sugli alberi, davvero insolito, ma allo stesso tempo singolare e molto divertente al modico prezzo di 99 euro a notte. Inutile dire che anche a Tobago potrete godere di un mare turchese e, al calare della sera, lo spettacolo delle acque bioluminescenti della laguna, renderà unico il vostro soggiorno sull’isola. Poco nota Anguilla, colonia britannica caratterizzata dalla spiaggia rosa di Shoal Bay East davvero incantevole. Gli alloggi del luogo offrono camere moderne e confortevoli, spesso con vista sull’oceano, a prezzi davvero contenuti. Presso i ristoranti tipici, potrete gustare deliziose cene a base di pesce appena pescato. Antigua, perla delle Piccole Antille, è un luogo spettacolare e si narra che questa isola abbia una spiaggia per ogni giorno dell’anno.

Anche qui potrete prenotare un alloggio moderno, dotato di ogni comfort; questa località è fortemente consigliata per le coppie. Località consigliata per una vacanza economica alle isole caraibiche è Union Island anche detta Tahiti delle Indie Occidentali. Troverete alloggi comodi ed economici nei numerosi resort che costellano l’isola, tutti in stile rigorosamente tropicale. Interessante è il fatto che sull’isola, in alcuni resort, non sia presente la connessione wifi per volontà dei proprietari: ecco una straordinaria occasione per “disintossicarsi” dai social network e lasciarsi trasportare dalla magia dell’isola. Come per tutte le destinazioni è acquistare un’assicurazione viaggi adeguata: potrete trovare coperture assicurative con massimali molto alti a prezzi davvero convenienti sui siti preposti. E’ quindi possibile fare un viaggio low cost verso destinazioni così lontane? Sì, è possibile con i giusti accorgimenti ed i giusti tempi. Un viaggio del genere richiede una programmazione molto lunga e dettagliata e, nella maggior parte dei casi, supportata da un esperto in materia. Isole caraibiche economiche? Yes we can!

Vista sulle isole caraibiche

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Classifica delle più belle isole dei Caraibi